Eicos il Software per la Dieta a Zona
Scarica oggi Eicos e crea il tuo piano alimentare secondo i principi della Dieta a Zona.
Eicos è la soluzione ideale per provare tutti i benefici della Dieta a Zona del Dott. Barry Sears
Schede d'allenamento
Composizone nutrizionale degli alimenti
Indice Glicemico degli alimenti
Galleria Fotografica Professionisti
Invia una Cartolina

Risultati da 1 a 11 di 11

Discussione: Lo stress muscolare è cumulativo?!?

  1. #1
    L'avatar di JohnBlue
    JohnBlue non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Feb 2003
    Messaggi
    214

    Perplesso Lo stress muscolare è cumulativo?!?



    allenandosi x la massa , se si riallena un muscolo prima che abbia completamente recuperato,lo stress che induce alla crescita si accumula e verrà recuperato tutto quando si darà al corpo il tempo di recuperare,oppure no ?

    penso di sì (non dovrebbe essere questo il motivo x il quale si usa la periodizzazione [e relativa fase leggera/di scarico] ???)
    ma vorrei esserne sicuro.

    se è così quindi si potrebbe allenare un gruppo carente al fine di aumentarne la massa, anche 3 volte a settimana senza che esso abbia recuperato ( e quindi riducendo anche i carichi se è il caso negli allenamenti successivi,sempre allenandosi intensamente).
    e dopo 2 settimane o 3 fare una settimana di scarico x recuperare da tutto lo stress allenante accumulato e non recuperato nelle settimane precedenti .
    funzionerebbe ?

    o sarebbe meglio aspettare che il muscolo abbia completamente recuperato prima di riallenarlo ?(ed in questo caso la settimana di scarico non sarebbe quasi del tutto inutile?)

    Grazie in anticipo , e scusate in caso questo thread vi porti a rispondere cose già dette e stradette
    [_John^Blue_]

  2. #2
    4ca
    4ca non  è collegato Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2002
    Messaggi
    3,966

    Predefinito

    e un discorso abbastanza delicato e sopratutto varia da muscolo a muscolo, le gambe ad esempio tutti sanno che e la parte che puo essere stressata in modo piu intenso e percio necessita di un periodo di recupero piu lungo, poi in questo calcolo come abbiamo detto molte volte dovremmo tenere conto anche del fatto che per aver il risultato migliore bisognerebbe tener conto anche del recupero totale, infatti se non abbiamo recuperato le gambe in modo completo, anche eseguendo il lavoro per un'altro muscolo disturberemo il ripistino delle gambe stesse, infatti i muscoli sono diversi ma cio che lavora per illoro ripristino e uno solo, percio rallentare il tutto non ci ritornera utile, percio alla fine potremmo trarre delle conclusioni del genere, i programmi dovrebbero essere costruiti sopratutto tenendo conto dei tempi di recupero ma anche del fatto che c'erti recuperi possono essere piu rapidi di altri e che un recupero totale non si attua per i muscoli in particolare, ma epr il sistema in generale poiche se si rallenata quest'ultimo con un sovra lavoro il tutto subira un rallentamento se non uno stallo.
    Capisco che detto cosi non risolve i tuoi dubbi, ma spero di averti un po chiarito le basi su cui si dovrebbe iniziare a costruire un programma che pero differisce sia da persona a persona come qualita genetiche, sia come anzianita di allenaemnto e livello raggiunto, abbiamo sorrolineato piu volte come anche il recupero puo essere allenato abbreviando cosi i tempi, e per ultimo anche l'alimentazione influisce, un corpo pulito disintossicato sara s'enzaltro piu rapido e percio recuperera piu in fretta, anche per questo motivo che si spinge molto su un'educazione alimentare che mantenga il tutto in equilibrio, percio le esagerazioni sia riguardo gl'allenaemnti che le quantita di cibo (integratori compresi) non portano a grandi progressi.
    ******************************
    ichiban
    *****************************"

  3. #3
    L'avatar di JohnBlue
    JohnBlue non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Feb 2003
    Messaggi
    214

    Predefinito

    Grazie 1000 4ca , ho capito .

    vedrò di trovare la frequenza adatta.

    Curiosità : se le mie gambe rispondono meglio alle basse ripetizioni (5-7) e a serie multiple, nello squat mi conviene fare diverse serie da 5 ripetizioni (diciamo 3-4 x 5 dopo essermi riscaldato sempre facendo serie da 5 ripetizioni ma aumentando il peso di serie in serie fino alle 3-4 allenanti)

    oppure mi conviene eseguire le serie a piramide ?
    se si,che tipo di piramide converrebbe fare?
    dovrei risparmiare le energie x la cima della piramide oppure dovrei dare il massimo dall'inizio?

    Grazie x la pazienza
    [_John^Blue_]

  4. #4
    Shawn non  è collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Mar 2001
    Messaggi
    1,245

    Predefinito

    la risposta non può che essere generica , bisognerebbe conoscerti meglio..certo fossi in te sceglierei il metodo piu congeniale, purchè non sia un metodo ormai usato e riusato da tempo, perchè altrimenti non sortirebbe effetti anzi avresti un calo...puoi anche decidere di aumentare il volume mantenendo però un preciso arco temporale, ridotto, senza fossilizzarti tra le pause precise tra un set e l altro ma scegliendo te quando fare il set successivo e utilizzando un peso che solitamente ti porta al cedimento, ma frammentando il lavoro in modo tale che le prime sserie siano facili, utilizzando un livello di ripetizioni inferiore...ad esempio: 3 serie da 10 ripetizioni potrebbero trasformarsi in 6 da 5, con lo stesso peso ovviamente

  5. #5
    4ca
    4ca non  è collegato Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2002
    Messaggi
    3,966

    Predefinito

    la risposta potrebbe essere si, ma tenendo conto di tutto quello che abbiamo capito sulla risposta muscolare e percio di come reagisce agli stimoli, perche fare piu seirie?
    se le cinque o sette ripetizioni saranno eseguite bene e con un carico adatto una serie sara piu che sufficente, la serie importante sara l'ultima, anche se le precedenti saranno da considerare preparatorie non di transito, percio importatni pure loro
    ******************************
    ichiban
    *****************************"

  6. #6
    L'avatar di JohnBlue
    JohnBlue non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Feb 2003
    Messaggi
    214

    Predefinito

    ok, grazie mille a tutti e 2
    [_John^Blue_]

  7. #7
    4ca
    4ca non  è collegato Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2002
    Messaggi
    3,966

    Predefinito

    utilizzando un livello di ripetizioni inferiore...ad esempio: 3 serie da 10 ripetizioni potrebbero trasformarsi in 6 da 5, con lo stesso peso ovviamente.
    scusa shwan ma questo non ha proprio senso e se non come moltiplicazione, infatti sia 3x10 che 6x5 fa 30 ma in fatto di allenaemnto o pragrammi non vuol dire assolutamente nulla, 1x6 potrebbe rendere meglio di un 3x10 un 5x6 o un 4x8 insomma non e il risultato matematico che conta
    ******************************
    ichiban
    *****************************"

  8. #8
    L'avatar di JohnBlue
    JohnBlue non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Feb 2003
    Messaggi
    214

    Predefinito

    già...altrimenti con lo stesso peso sarebbe possibile fare anche 1x30 , ma forse abbiamo inteso male,chissà!
    Shawn quello che hai scritto mi ricorda un pò l' EDT (novità al riguardo?)
    [_John^Blue_]

  9. #9
    Shawn non  è collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Mar 2001
    Messaggi
    1,245

    Predefinito

    Originally posted by 4ca
    scusa shwan ma questo non ha proprio senso e se non come moltiplicazione, infatti sia 3x10 che 6x5 fa 30 ma in fatto di allenaemnto o pragrammi non vuol dire assolutamente nulla, 1x6 potrebbe rendere meglio di un 3x10 un 5x6 o un 4x8 insomma non e il risultato matematico che conta
    effettivamente il mio discorso ometteva un particolare importante...le ripetizioni da 5 vanno fatte ponendo enfasi sull'accellerazione...in questo modo , diferentemente da quanto accade nella serie da 10 in cui progredendo con le ripetizioni dalla prima alla decima applicheremo via via una forza sempre minore, nelle serie da 5, applicheremo piu forza sul bilanciere e di conseguenza avremo una forza media per ripetizione superioore nel caso con meno ripetizioni, a paritòà di carico e volume
    suddividendo le serie in tronconi otteniamo una maggiore produzione di forza e dunque piu stimolo per le unità motorie ad alta soglia

    ora è tutto chiaro e i vostri dubbi svaniscono

  10. #10
    L'avatar di Giorgio83
    Giorgio83 non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Dec 2002
    Messaggi
    400

    Predefinito Re: Lo stress muscolare è cumulativo?!?

    Originally posted by JohnBlue
    allenandosi x la massa , se si riallena un muscolo prima che abbia completamente recuperato,lo stress che induce alla crescita si accumula e verrà recuperato tutto quando si darà al corpo il tempo di recuperare,oppure no ?

    penso di sì (non dovrebbe essere questo il motivo x il quale si usa la periodizzazione [e relativa fase leggera/di scarico] ???)
    ma vorrei esserne sicuro.

    se è così quindi si potrebbe allenare un gruppo carente al fine di aumentarne la massa, anche 3 volte a settimana senza che esso abbia recuperato ( e quindi riducendo anche i carichi se è il caso negli allenamenti successivi,sempre allenandosi intensamente).
    e dopo 2 settimane o 3 fare una settimana di scarico x recuperare da tutto lo stress allenante accumulato e non recuperato nelle settimane precedenti .
    funzionerebbe ?

    o sarebbe meglio aspettare che il muscolo abbia completamente recuperato prima di riallenarlo ?(ed in questo caso la settimana di scarico non sarebbe quasi del tutto inutile?)

    Grazie in anticipo , e scusate in caso questo thread vi porti a rispondere cose già dette e stradette
    Come strategia sul lungo periodo preferirei l' allenamento classico. Salturiamente, la modalità da te descritta si può prendere in considerazione. Modalità la cui estremizzazione è la Tozziana doppia o tripla botta.

  11. #11
    Shawn non  è collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Mar 2001
    Messaggi
    1,245

    Predefinito

    tozziana di nome

    est europea di origine

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Due parole . . .
Siamo nati nel 1999 sul Freeweb. Abbiamo avuto alti e bassi, ma come recita il motto No Pain, No Gain, ci siamo sempre rialzati. Abbiamo collaborato con quella che al tempo era superEva del gruppo Dada Spa con le nostre Guide al Bodybuilding e al Fitness, abbiamo avuto collaborazioni internazionali, ad esempio con la reginetta dell’Olympia Monica Brant, siamo stati uno dei primi forum italiani dedicati al bodybuilding , abbiamo inaugurato la fiera èFitness con gli amici Luigi Colbax e Vania Villa e molto altro . . . parafrasando un celebre motto . . . di ghisa sotto i ponti ne è passata! ma siamo ancora qui e ci resteremo per molto tempo ancora. Grazie per aver scelto BBHomePage.com
Unisciti a noi !
BBHomePage
Visita BBHomePage.com

Home