Eicos il Software per la Dieta a Zona
Scarica oggi Eicos e crea il tuo piano alimentare secondo i principi della Dieta a Zona.
Eicos è la soluzione ideale per provare tutti i benefici della Dieta a Zona del Dott. Barry Sears
Schede d'allenamento
Composizone nutrizionale degli alimenti
Indice Glicemico degli alimenti
Galleria Fotografica Professionisti
Invia una Cartolina

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 18

Discussione: la QUALITA' - about:Massa "veloce ma non duratura" VS Massa "poca ma buona"

  1. #1
    Vendetta non  è collegato Principiante
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    22

    Predefinito la QUALITA' - about:Massa "veloce ma non duratura" VS Massa "poca ma buona"



    leggendo qua e là (sto cercando di farmi una cultura sul mondo del BB...)

    leggevo da una parte che ci possono essere incrementi di massa più veloci a venire, ma anche veloci ad andar via e ci sono incrementi di massa "lenti" ma di qualità.
    Da quello che ho capito un ruolo lo giocano i liquidi e gli scarti metabolici che si accumulano, ma è tutto effimero... se si punta alla qualità è invece massa difficile ad andar via ma ovviemente
    anche lenta da mettere,cioè carne vera.

    io punto al secondo tipo...mi interessa la qualità, anche se comporterà un lento progresso.

    Quali sono le direttive "principali" per un allenamento di una massa di qualità? range di ripetizioni (lattacide, vs alattacide), recuperi lenti e/o veloci o brevissimi...e così via dicendo.

    mi date qualche delucidazione.?
    Ultima modifica di Vendetta; 05-03-2010 alle 06:54 PM

  2. #2
    L'avatar di Wintel
    Wintel non  è collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Panca: 1,3 bw - Squat: 1,46 bw - Stacco: 1,86 bw
    Messaggi
    1,160

    Predefinito

    Ragazzi correggetemi se sto dicendo str****te. Mi sembra che lessi tempo fa che fibre di "alta qualità o pregiate", quelle bianche ad alta soglia di attivazione sono maggiormente ipertrofizzabili e sono più durature rispetto alle fibre rosse che tendono a sparire più in fretta; le fibre rosse trattengono più glicogeno e concentrano gli enzimi associati al metabolismo aerobico ed hanno un elevato numero di capillari che irrora la singola fibra. Secondo me quando viene a mancare il lavoro di "pompaggio", utile proprio a concentrare il sangue nel muscolo interessato, viene a mancare anche il necessario apporto di nutrienti per mantenere le fibre in quello stato, per questo si ha un decremento del tessuto muscolare in questione...

  3. #3
    L'avatar di NastyChris
    NastyChris non  è collegato Lee Haney
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    casa mia
    Messaggi
    3,797

    Predefinito

    quindi il pompaggio è correlato alla crescita? o meglio, allenamenti a basse ripetizioni (6 oppure 8) non danno crescita?

    sono curioso anch'io adesso
    PET SHOP BOYS: the world's most successful duo

  4. #4
    lento89 non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Località
    Trento
    Messaggi
    494

    Predefinito re

    La qualita da quel che so io è tanto genetica di base o ti viene fuori dopo anni (mangiando ovviamente bene e allenandoti costantemente).
    Secondo me il termine crescere di qualita è come dire crescere pulito, quindi x quel che penso io non significa crescere meno velocemente.
    Poi le striature, le stondature ecc...sono tutta genetica e %di bf....

  5. #5
    L'avatar di Wintel
    Wintel non  è collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Panca: 1,3 bw - Squat: 1,46 bw - Stacco: 1,86 bw
    Messaggi
    1,160

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da NastyChris Visualizza Messaggio
    quindi il pompaggio è correlato alla crescita? o meglio, allenamenti a basse ripetizioni (6 oppure 8) non danno crescita?

    sono curioso anch'io adesso
    Non ho detto questo Nasty.
    Innanzitutto, come ho detto prima, prendete con le pinze quello che dico,perchè non sono un esperto in materia.
    Allora come già sapete ogni muscolo contiene una percentuale di fibre bianche, fibre rosse e fibre intermedie.
    Partiamo dalle fibre bianche: le fibre bianche sono fibre a contrazione rapida che vengono attivate solo in attività fisiche intense; sono le cosiddette fibre ad alta soglia di attivazione. Le fibre a contrazione rapida sono innervate da motoneuroni-alfa molto grandi, quindi questi motoneuroni, specializzati tra l'altro nella trasmissione veloce di impulsi nervosi, raccolgono, per così dire, un alto numero di fibre bianche. Le fibre bianche sono quindi "utili", o meglio, vengono attivate quando solleviamo pesoni, ad esempio, alla panca. Questo tipo di fibre però non tollera molto bene la fatica, e si stanca presto.
    Le fibre rosse, sono le fibre a contrazione lenta, quelle fibre a bassa soglia di attivazione: questo significa che intervengono in azioni di scarsa entità; ad esempio quando camminiamo, quando scriviamo, e così via..."stiamo utilizzando" le fibre rosse (questa è un imprecisazione, che però serve per farvi capire questo). Questo tipo di fibre sono più sottili delle bianche, trattengono più glicogeno e concentrano gli enzimi associati al metabolismo aerobico, quindi hanno bisogno di ossigeno per lavorare. Poichè questo tipo di fibre sono altamente capillarizzate, durante un lavoro di resistenza, soprattutto, si verifica un maggiore afflusso di sangue nel muscolo in questione; ciò significa maggiore nutrimento per il muscolo e quindi più possibilità di crescere.

    Morale della favola: un tipo di fibre vengono stimolate in un tipo di allenamento, l'altro tipo di fibre vengono stimolate da una altro tipo di allenamento.
    Ultima modifica di Wintel; 05-03-2010 alle 07:44 PM

  6. #6
    lento89 non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Località
    Trento
    Messaggi
    494

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Wintel Visualizza Messaggio
    Non ho detto questo Nasty.
    Innanzitutto, come ho detto prima, prendete con le pinze quello che dico,perchè non sono un esperto in materia.
    Allora come già sapete ogni muscolo contiene una percentuale di fibre bianche, fibre rosse e fibre intermedie.
    Partiamo dalle fibre bianche: le fibre bianche sono fibre a contrazione rapida che vengono attivate solo in attività fisiche intense; sono le cosiddette fibre ad alta soglia di attivazione. Le fibre a contrazione rapida sono innervate da motoneuroni-alfa molto grandi, quindi questi motoneuroni, specializzati tra l'altro nella trasmissione veloce di impulsi nervosi, raccolgono, per così dire, un alto numero di fibre bianche. Le fibre bianche sono quindi "utili", o meglio, vengono attivate quando solleviamo pesoni, ad esempio, alla panca. Questo tipo di fibre però non tollera molto bene la fatica, e si stanca presto.
    Le fibre rosse, sono le fibre a contrazione lenta, quelle fibre a bassa soglia di attivazione: questo significa che intervengono in azioni di scarsa entità; ad esempio quando camminiamo, quando scriviamo, e così via..."stiamo utilizzando" le fibre rosse (questa è un imprecisazione, che però serve per farvi capire questo). Questo tipo di fibre sono più sottili delle bianche, trattengono più glicogeno e concentrano gli enzimi associati al metabolismo aerobico, quindi hanno bisogno di ossigeno per lavorare. Poichè questo tipo di fibre sono altamente capillarizzate, durante un lavoro di resistenza, soprattutto, si verifica un maggiore afflusso di sangue nel muscolo in questione; ciò significa maggiore nutrimento per il muscolo e quindi più possibilità di crescere.

    Morale della favola: un tipo di fibre vengono stimolate in un tipo di allenamento, l'altro tipo di fibre vengono stimolate da una altro tipo di allenamento.
    Ogni persona ha maggioranza di un tipo di fibre quindi ognuno cresce con metodi diversi di allenamento

  7. #7
    L'avatar di NastyChris
    NastyChris non  è collegato Lee Haney
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    casa mia
    Messaggi
    3,797

    Predefinito

    indubbiamente....infatti l'argomento fibre rientra nel famosissimo patrimonio genetico che abbiamo.

    il fatto è che, così come mi pare di aver capito da Wintel, il pompaggio è collegato allo sviluppo....

    ...la mia curiosità è in questo
    PET SHOP BOYS: the world's most successful duo

  8. #8
    L'avatar di gael89
    gael89 non  è collegato Master Olympia
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Bologna
    Messaggi
    2,166

    Predefinito

    nasty: somoja aveva detto qualcosa a riguardo, in sintesi:il pompaggio aiuta la crescita

  9. #9
    L'avatar di NastyChris
    NastyChris non  è collegato Lee Haney
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    casa mia
    Messaggi
    3,797

    Predefinito

    però allora il pompaggio va inserito anche nel contesto di massa?
    questo è il mio dubbio
    PET SHOP BOYS: the world's most successful duo

  10. #10
    Dargor non  è collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Messaggi
    1,591

    Predefinito

    Ragazzi, non avete capito un tubo. Con questo non dico che io capisco tutto

    leggevo da una parte che ci possono essere incrementi di massa più veloci a venire, ma anche veloci ad andar via e ci sono incrementi di massa "lenti" ma di qualità.
    La MASSA si distingue in "contrattile" e "non contrattile". Il primo termine riguarda il tessuto muscolare, i tendini e i legamenti che partecipano al movimento; il secondo riguarda ciò che non è muscolo ma che viene cmq utilizzato dal muscolo: tessuto connettivo, scorte, acqua,...

    La massa che "và e viene" è quella "non contrattile". Non è facile misurare i 2 tipi di massa, xò sappiamo che assieme sono conosciute sotto il nome di "massa magra". Quanto crescete di massa magra? 5Kg al mese come i vitelli? OK 5 chili al mese. La massa contrattile è minore della massa non contrattile, di questi cinque chili ciò che è muscolo sarà si e no il 30\55%. Diciamo che se dovessito essicare il vostro bicipite il peso finale sarà il 40% in meno del peso totale.

    L'intervallo così ampio è giustificato come diceva ... (chi lo diceva? mmm) wintel ... dal fatto che esistono differenti tipi di fibre, ad ogniuna è associata una massa non contrattile che non è uguale per tutte le fibre. In media xò si può dire il 45%.

    Quello che ho detto fin ora vale per le persone normali, non atleti. Per gli atleti-> L'ipertrofia avviene sia per la massa contrattile che per quella non contrattile. L'allenamento dovrebbe però favorire la crescita delle fibre contrattili, e se c'incastra anche quella della massa non contrattile. Con l'allenamento è normale far in modo che la massa contrattile diventi maggiore di quella non contrattile.

    Adesso veniamo al pratico. Per allenare la massa contrattile non serve il pompaggio che invece serve per la massa non contrattile. Il pompaggio aiuta la crescita della massa contrattile xkè oltre a creare un ambiente più favorevole alla sintesi di nuovo tessuto muscolare, aiuta anche xkè fà circolare più sangue in loco.

  11. #11
    L'avatar di NastyChris
    NastyChris non  è collegato Lee Haney
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    casa mia
    Messaggi
    3,797

    Predefinito

    scusate....io nella mia strauniversale ignoranza, non ho capito una cosa....se il pompaggio aiuta la crescita (specie della massa contrattile, quindi quella effettiva di tessuto muscolare)...perchè non viene incluso in schede di allenamento?
    PET SHOP BOYS: the world's most successful duo

  12. #12
    L'avatar di cardi92
    cardi92 non  è collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    1,151

    Predefinito

    non per forza si deve fare con 1x30..credo..
    si potrebbe fare anche con degli stripping presumo.. o no?

  13. #13
    Dargor non  è collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Messaggi
    1,591

    Predefinito

    Ci sono vari modi per pompare. Anche la classica superserie con ripetizioni > 10. Cmq credo che il pump sia complementare all'acido lattico, cioè a ripetizioni > 10. Conta tantissimo anche il TUT, come del resto in tutti i casi!

  14. #14
    L'avatar di NastyChris
    NastyChris non  è collegato Lee Haney
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    casa mia
    Messaggi
    3,797

    Predefinito

    mi voglio informare su questo particolare....se così fosse, allora non si spiegherebbe perchè in schede di allenamento per massa non venga inserito un pompaggio
    PET SHOP BOYS: the world's most successful duo

  15. #15
    Dargor non  è collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Messaggi
    1,591

    Predefinito

    Xkè non è detto che serva a molto, di solito serve molto di più in schede ibrido o forza. Nelle schede di massa già si ottiene un discreto pompaggio senza l'ausilio di ulteriori esercizi.
    Il quadro però di solito è simile a questo:
    - tiro alla morte, riposo 7 giorni (per muscolo) - rialleno lo stesso muscolo ritirando alla morte, riposo 7 giorni ma arranco
    - rialleno lo stesso muscolo ritirando alla morte, riposo 8 giorni - rialleno lo stesso muscolo ritirando alla morte e togliendo alcune serie - scarico perchè mi sento uno straccio. - ritiro alla morte, riposo 8 gg ma arranco peggio di prima - rialleno lo stesso muscolo ritirando alla morte, riposo 9 gg e tolgo altre serie...ma sto sempre peggio. Ragazzi, sono in sovrallenamento. Sbagliato! Lo chiamerei "overreaching da sottoallenamento"...BII

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Due parole . . .
Siamo nati nel 1999 sul Freeweb. Abbiamo avuto alti e bassi, ma come recita il motto No Pain, No Gain, ci siamo sempre rialzati. Abbiamo collaborato con quella che al tempo era superEva del gruppo Dada Spa con le nostre Guide al Bodybuilding e al Fitness, abbiamo avuto collaborazioni internazionali, ad esempio con la reginetta dell’Olympia Monica Brant, siamo stati uno dei primi forum italiani dedicati al bodybuilding , abbiamo inaugurato la fiera èFitness con gli amici Luigi Colbax e Vania Villa e molto altro . . . parafrasando un celebre motto . . . di ghisa sotto i ponti ne è passata! ma siamo ancora qui e ci resteremo per molto tempo ancora. Grazie per aver scelto BBHomePage.com
Unisciti a noi !
BBHomePage
Visita BBHomePage.com

Home