Sign Up Now FAQ
Signup Now
Per poter scrivere un nuovo messaggio o rispondere a quelli esistenti
ed entrare a far parte della community, è necessario registrarsi.
Eicos il Software per la Dieta a Zona
Scarica oggi Eicos e crea il tuo piano alimentare secondo i principi della Dieta a Zona.
Eicos è la soluzione ideale per provare tutti i benefici della Dieta a Zona del Dott. Barry Sears
Schede d'allenamento
Composizone nutrizionale degli alimenti
Indice Glicemico degli alimenti
Galleria Fotografica Professionisti
Invia una Cartolina

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 45
  1. #1
    Nevermind non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Dec 2002
    Messaggi
    154

    Predefinito Cedimento - Ovviamente per tutti, e sentirei con piacere soprattutto 4ca



    Il cedimento va raggiunto in tutte le serie ke compongono la mia routine?
    Mi è sembrato di capire (correggetemi se sbaglio) ke "arrivare a cedimento" sia fermarsi all'ultima ripetizione dove l'affaticamento muscolare nn mi porti a compromettere la tecnica di esecuzione dell'esercizio stesso..

    Se la definizione è corretta, devo dedurre ke tutte le serie del mio allenamento devono arrivare a quel punto.. (a meno della sessione di scarico.. dove magari mi fermo una o due ripetizioni prima?.. )

    Ma dunque quando "andare oltre"? Con forzate, negative, stripping, super-set? Devo ciclizzare, magari utilizzandole solo all'ultimo allenamento del mesociclo? Oppure posso aggiungere in ogni mia routine "una serie" dove supererò "il cedimento"?

    Leggevo alcuni post di 4ca dove portava come esempio i suoi allenamenti per i pettorali. In un post, dove spiegava il suo allenamento a "sbalzi di carico", diceva ke nella terza serie della panca piana (quella più importante e col peso maggiore) utilizzava lo stripping per essere sicuro di aver "dato tutto".. Ale, ti comportavi in questo modo anke se dopo la panca avevi un altro esercizio per i pettorali? O nn avrebbe senso "dare tutto" nell'ultima serie di panca se poi devo fare, ad esempio, due serie di croci?

    Ho un pò di confusione sull'argomento, io sono uno ke porta tutte le serie "oltre" il cedimento.. a tutti gli allenamenti.. Grazie e scusate se sono stato prolisso..

  2. #2
    Goku77 non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Dec 2002
    Messaggi
    223

    Predefinito

    Il cedimento è un mezzo, ma non è il fine.
    Ci sono sistemi in cui è utile il cedimento, altri no.
    Ciao
    www.bodybuildingitalia.it

  3. #3
    Nevermind non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Dec 2002
    Messaggi
    154

    Predefinito

    Originally posted by Goku77
    Il cedimento è un mezzo, ma non è il fine.
    Questo mi era kiaro

    Originally posted by Goku77
    Ci sono sistemi in cui è utile il cedimento, altri no.
    Ti ringrazio per la risposta, Goku, ma detto così nn mi aiuta grankè..
    Potresti spiegarti meglio anke con degli esempi dove è utile e dove nn lo è?

  4. #4
    Goku77 non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Dec 2002
    Messaggi
    223

    Predefinito

    Il cedimento è un mezzo, ma non è il fine.
    Ci sono sistemi in cui è utile il cedimento, altri no.
    Ciao
    www.bodybuildingitalia.it

  5. #5
    Nevermind non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Dec 2002
    Messaggi
    154

    Predefinito

    Ora è tutto kiaro, grazie

  6. #6
    Pas79 non  è collegato Mr Universo
    Data Registrazione
    Dec 2002
    Località
    hobbit
    Messaggi
    567

    Predefinito

    Per quanto mi riguarda, considerando ad esempio un piramidale, cerco di arrivare al cedimento al max nell'ultima serie (ed è in questa serie che eventualmente mi faccio dare una mano da qualcuno)...tuttavia anche le serie che effettuo precedentemente sono moolto pesanti, parto con il carico molto alto già dalla prima serie (effettuo un pre-riscaldamento con un bilanciere vuoto), tutto questo impone, ovviamente, uno sbalzo di carico tra una serie e l'altra relativamente basso ed è questo che voglio cercare di capire e cioè se non è meglio partire con molto meno carico e fare degli incrementi molto superiori per sfruttare al massimo l'ultima serie (dove al limite farci aiutare per 1, 2 reps)

  7. #7
    L'avatar di JohnBlue
    JohnBlue non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Feb 2003
    Messaggi
    214

    Predefinito

    Il cedimento va raggiunto in tutte le serie ke compongono la mia routine?
    dipende dall'allenamento Nevermind .
    secondo me non si deve puntare al cedimento in tutte le serie solo quando si usa un volume medio/alto...

    personalmente quando mi alleno a cedimento (nell'ultima serie del primo[e a volte unico,a seconda del muscolo]esercizio x un dato muscolo)
    vado avanti con forma di esecuzione corretta finchè non riesco + a completare la porzione positiva del movimento,ed enfatizzo la negativa cercando di prolungarne il + possibile la durata.

    andare oltre il cedimento sicuramente stimola + fibre,però se sei sicuro dell'alta intensità usata nella serie convenzionale a cedimento non dovresti aver bisogno di andare oltre.
    poi dipende da quanto tempo passa prima di riallenare il muscolo,e da cosa fai nel frattempo...stimolare + ipertrofia senza riposare quanto serve è inutile.

    riguardo al secondo esercizio ....
    ad esempio stamattina ho allenato petto/dorsali/spalle
    e per il petto ho fatto
    P.o riscaldamento + (con il peso finale) 2x5 , 1x7[questa serie portata a cedimento]
    poi ho fatto 3 serie di Parallele ,tutte con lo stesso peso, fermandomi ad un certo numero di ripetizioni[ 8 ] .
    ho fatto quindi 2 serie da 8 ,la prima è risultata leggera,la conto quasi come un riscaldamento "psicologico",la seconda è stata dura ed infine nella 3a ho cercato di fare + ripetizioni che potevo(non + di 8 però)

    così facendo l'allenamento con la panca sarà sempre al massimo, mentre quello del secondo esercizio varierà...arriverò a fare 8 ripetizioni in tutte e 3 le serie senza arrivare a cedimento, poi la sessione dopo aumenterò il carico e cercherò di farle di nuovo tutte e 3 da 8(quindi magari la prima riuscirò a farla,ma nella seconda e terza ne farò tipo 7-5 tirate al massimo)
    così l'intensità nel secondo esercizio oscilla a secondo dell'allenamento e mi permette di recuperare meglio man mano che vado avanti nel mesociclo.

    spero qualcosa possa tornarti utile §88
    [_John^Blue_]

  8. #8
    Nevermind non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Dec 2002
    Messaggi
    154

    Predefinito

    Originally posted by JohnBlue
    dipende dall'allenamento Nevermind .
    secondo me non si deve puntare al cedimento in tutte le serie solo quando si usa un volume medio/alto...
    .
    .
    .
    spero qualcosa possa tornarti utile §88
    Grazie John, sei stato molto utile.
    Vedi l'altro giorno riflettevo sul seguente concetto.
    Sono fissato sul petto, perkè questo è un mio punto carente. E questa "fissazione" mi porta a nn essere mai soddisfatto quando finisco le 6/7 serie ke compongono la mia routine.. E mi sono domandato se invece il problema nn fosse l'opposto, cioè ke il mio petto è carente, proprio perkè ne sono fissato.. e dunque le 6/7 serie tirate tutte oltre il cedimento nn fanno altro ke peggiorare la situazione..

    Dunque stavo pensando di seguire il concetto ke poi hai espresso tu.. 3 serie di panca, solo l'ultima "oltre il cedimento", magari con dello stripping.. il o gli esercizi successivi (nn più di altre 3/4 serie totali) ancora "entro il cedimento"..

  9. #9
    L'avatar di JohnBlue
    JohnBlue non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Feb 2003
    Messaggi
    214

    Predefinito

    x "entro il cedimento" intendi tipo come faccio io o tutte al cedimento ?

    cmq ti consiglio di provare il tutto dopo la fase di scarico ...
    con la progressione come va in questo periodo? i carichi/le ripetizioni stanno aumentando man mano che procedi nel mesocliclo negli esercizi principali ?
    magari potresti essere troppo affaticato xkè la nuova routine produca risultati positivi.

    sperimenta partendo dal basso , porta a cedimento (non oltre) la serie finale di ogni esercizio x il petto... se alla sessione successiva non hai il minimo miglioramento (tenedo conto di fattori psicologici / fisici = a quelli della sessione precedente)vuol dire che il recupero non è stato sufficiente(se si è certi dell'alta intensità). in questo caso diluisci un pò gli allenamenti settimanali e vedi come va... anche una sola ripetizione in + in tutto l'allenamento ha valore !

    conviene sperimentare x capire quanto tempo serva al proprio corpo x recuperare e crescere da un certo tipo di allenamento.
    [_John^Blue_]

  10. #10
    Nevermind non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Dec 2002
    Messaggi
    154

    Predefinito

    Originally posted by JohnBlue
    x "entro il cedimento" intendi tipo come faccio io o tutte al cedimento ?
    Quello ke vorrei provare è ke se faccio due esercizi per il petto, composti da 3 serie, le prime due serie mi fermo quando mi rendo conto ke la prossima fallirebbe e necessiterebbe di un aiuto.. le terze serie di ogni esercizio, invece, mi spingo oltre.. con forzate o stripping..

    La progressione dei cariki all'interno del mesociclo è inesistente. Progredisco invece dopo la settimana di scarico, per poi "stallare" nuovamente per il mesociclo successivo. (Nella mia palestra il carico minimo è di 1,25 kg, dunque dovrei caricare 2,5Kg).

    Questo mi ha dato l'impulso a rivedere la metodologia ke utilizzavo..

    I tuoi cariki, invece, progrediscono ad ogni allenamento?

  11. #11
    L'avatar di JohnBlue
    JohnBlue non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Feb 2003
    Messaggi
    214

    Predefinito

    secondo me le prime due serie dovresti farle un pò meno intense,giusto x prepararti allo sforzo dell'ultima serie.. 1-2 ripetizioni prima del presunto cedimento.

    cioè facendo le prime 2 serie come dici tu potrebbe anche non esserci bisogno di fare la terza. e se nella terza vuoi spingerti oltre il cedimento allora è meglio che conservi + energie x essa.

    cmq non dovresti affidarti sempre alle forzate e allo stripping...
    cresci anche se arrivi al cedimento normale(bisogna vedere però che intensità sai generare/gestire)

    riguardo alla progressione dei carichi,personalmente,riesco ad aumentarli di solito in tutti gli esercizi,minimo in quelli principali. e quando non posso aumentare il peso,aumento il numero di ripetizioni(per poi aumentare il peso quando potrò gestirlo al pari di quello precedente)

    aumentare anche di pochissimo è molto importante,ma devi aumentare quando te la senti ,altrimenti si rischia di usare una tecnica sempre peggiore x alzare carichi sempre + grandi, cosa che è solo pericolosa.
    i carichi sono importanti,ma solo se supportati da una esecuzione perfetta.

    la tecnica di esecuzione deve essere la stessa tra 2 allenamenti se vuoi confrontarli...basta cambiare di poco la velocità delle ripetizioni e magari fai + ripetizioni e pensi di essere migliorato,ma così non è.

    a volte può capitare di non essere in forma "mentalmente",o di aver riposato male la notte prima... e l'allenamento ne risente un pò ,ma non significa che quello precedente fosse da buttare.

    se oggi fai panca con 40kg x 10 e tra un anno riesci a fare quelle 10 ripetizioni con 80kg eseguendola sempre allo stesso modo i tuoi pettorali e non solo saranno sicuramente + grandi di prima.
    [_John^Blue_]

  12. #12
    Nevermind non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Dec 2002
    Messaggi
    154

    Predefinito

    Originally posted by JohnBlue
    la tecnica di esecuzione deve essere la stessa tra 2 allenamenti se vuoi confrontarli...basta cambiare di poco la velocità delle ripetizioni e magari fai + ripetizioni e pensi di essere migliorato,ma così non è.
    D'accordissimo, infatti sono sempre restio ad aggiungere piastre al bilancere..

    Grazie dei consigli, John

  13. #13
    4ca
    4ca non  è collegato Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2002
    Messaggi
    3,966

    Predefinito

    Questo thread si e svilupato in modo rapidissimo e si che mi sono svegliato prestino oggi, sopratutto la seconda risposta di gugu77 credevo avesse chiuso e chiarito ogni dubbio.
    Ora la domanda, (anche se in parte mi sembrava aver risposto in passato magari a intervalli)
    ho notato un po din confusione nelle risposte e poi ne riprendo alcune.
    Andiamo per ordine
    .Il cedimento va raggiunto in tutte le serie ke compongono la mia routine?
    Mi è sembrato di capire (correggetemi se sbaglio) ke "arrivare a cedimento" sia fermarsi all'ultima ripetizione dove l'affaticamento muscolare nn mi porti a compromettere la tecnica di esecuzione dell'esercizio stesso..
    no il cedimento e una cosa da raggiungere e percio se si e in grado di gradualizzare si dovrebbe cercare di andarci sempre piu vicino fino ad arrivarci all'ultima ripetizione dell'ultima serie, non e cosa facile poiche pensa che si dovrebbe calcolare anche di non stancarsi al punto tale da impedirci di usare un carico altissimo (che cmq vedremo poii non essere fondamentale).
    No non porta a compromettere l'esecuzione poiche il carico dovra essere adeguato e se l'esecuzione sara corretta e l'attenzione sara rivolta all'esecuzione, alla contrazione e non a spingere un carico il tutto verra da se. (questo lo riptoviamo anche detto da Mentzer a proposito degl'infortuni di Yates, dallo stesso Mentzer inconcepibili e ingiustificabili.


    Se la definizione è corretta, devo dedurre ke tutte le serie del mio allenamento devono arrivare a quel punto.. (a meno della sessione di scarico.. dove magari mi fermo una o due ripetizioni prima?.. )

    .
    abbiamo visto di no solo nell'ultima serie, e nache nel periodo di scarico si dovrebbe tener conto di un piccolo particolare si dovrebbe arrivare ugualemnte ad esaurimento ma l'accorgimento sarebbe solo di allenarsi con meno esercizi, con meno ripetizioni percio in tempi piu brevi ma a volte con carichi maggiori, raggiunti anticipatamente e con un massimo di 4 ripetizioni, te l'ho fatta breve poi se vuoi sviluppiamo anche questo.

    Ma dunque quando "andare oltre"? Con forzate, negative, stripping, super-set? Devo ciclizzare, magari utilizzandole solo all'ultimo allenamento del mesociclo? Oppure posso aggiungere in ogni mia routine "una serie" dove supererò "il cedimento"?
    .
    in teoria mai mai arrivare a usare lo stripping, forzate o altro, in teoria se sei padrone della tecnica non ne hai bisogno, in pratica invece si, proprio per il fatto che arrivare a cedimento nel modo giusto e DIFFICILISSIMO, INFATTI IO AVEVO FATTO QUEGL'esempi ma perche come tanti nemmenon io riesco ad applicare questo in modo ottimale, mi e capitato di vedere solo un ragazzo arrivarci in modo sorprendente, e non era nemmeno Yates, e un ragazzo che ha una capacita di contrazione pazzesca non se ne rende conto nemmeno lui ma arriva quasi a cedimento con le pose allo specchio tanto che tra una pasa e l'altra deve recuperare, e non per il fiatone che quello viene a tutti ma prorpio per la contrazione che riesce a imporre ai suoi muscoli e sopratutto alle braccia e al petto un controllo incredibile, certe cose bisogna vederle, non si possono descrivere.

    Leggevo alcuni post di 4ca dove portava come esempio i suoi allenamenti per i pettorali. In un post, dove spiegava il suo allenamento a "sbalzi di carico", diceva ke nella terza serie della panca piana (quella più importante e col peso maggiore) utilizzava lo stripping per essere sicuro di aver "dato tutto".. Ale, ti comportavi in questo modo anke se dopo la panca avevi un altro esercizio per i pettorali? O nn avrebbe senso "dare tutto" nell'ultima serie di panca se poi devo fare, ad esempio, due serie di croci?
    .
    a questa in parte ti ho gia risposto, invece per quanto riguarda il punto nel quale fai riferimento ad eventuali esercizi che seguono, si mi pare che il ragionamento sia logico pero, c'e un piccolo pero si arriva si ad esaurimento e in teoria il tutto potrebbe fermarsi li, pero in pratica dopo un po di riposo e sopratutto cambiando angolo si puo provare ancora (anche se so che qui Jim non sara del tutto daccordo, percio ecco che cmq una sola serie di croci panca alta possono essere eseguite, due se non siamo Yates o il mio amico, un carico gia alto e ci leviamo il pensiero su qualche fibra che magari non siamo riusciti ad esaurire con la panca, una serie ai cavi per toccare le fibre basse e combiamo muscolo.


    portare tutte le serie a cedimento non ha senso poiche l'ultima serie non potra essere cosi intensa e colgo questo punto per darvi anche l'esempio di come possa essere abbinata l'intensita con il cedimento se cedi per troppa stanchezza sara difficile raggiungere l'intensita necessaria. il cedimento dev'essere UNO E INESORABILE RAGGIUNTO CON IL MASSIMO DEL CARICO CHE TI PERMETTE DI CONTRARRE PIU MUSCOLO POSSIBILE ....tutt'altro che facile eeeeee capisci perche critico totocci & co?
    perche propongonon questo a principianti che non hanno ancora mosso un passo nel senso giusto e che credono di aver trovato il trucco.


    P.s. con la seconda risposta alla seconda di gugu77 mi sono letteralmente piegato
    ******************************
    ichiban
    *****************************"

  14. #14
    4ca
    4ca non  è collegato Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2002
    Messaggi
    3,966

    Predefinito

    ora riprendo il discorso di jhon, da quanto ho capito si punta sull'importanza del carico, cosa alla quale mi sono sempre opposto, chiaro che se si parla di ragazzi che maturano e un discorso da 40 di panca a 80 rimaniamo sempre su ragazzi che cmq si stanno sgrezzando e che cmq per loro parlare di cedimento o di intensita mi sembra al quanto assurdo, ma se invece parliamo di queste applicazioni vediamo che il carico non e utile e sopratutto non e utile aumentare i fatidici 2 etti, ma essere padroni della contrazione, se io riesco a contrarre meglio con 70kg piuttosto che con 100 ecco che se insistero a SPINGERE VIA DAL MIO PETTO 100 non avro risultati, invece se contraggo in modo corretto 70 eco che l'armonica contrazione delle fibre fara in modo da provocare uno stress tale che non solo mi dara un risultato in crescita ma anche un risultato uniforme e gradevole cosa che e abbastanza difficile da vedere, infatti vediamo che ragazzotti apparentemente muscolosi vestiti, al toglersi della maglietta fanno ridere.
    percio fate attenzione che i 230chilogrammi di Levrone sulla panca sono mossi con le regole che vi ho detto prima ed e anche per questo motivo che Flex e Dillet che tutti criticavano che si allenavano con pesetti poi mostravano svuluppi pari se non superiori ai fari mostri, cha invece spostavano tonellate.
    anche se credo che a loro venisse naturale, come a quel ragazzo che preparavo, la cosa non era stata ricercata, pero ci si puo arrivare almeno vicino.
    ******************************
    ichiban
    *****************************"

  15. #15
    L'avatar di JohnBlue
    JohnBlue non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Feb 2003
    Messaggi
    214

    Predefinito


    ehm... forse qua non ci capiamo...
    40 e 80 erano numeri arbitrari ... io di panca faccio il mio peso corporeo + o - ,eppure i pettorali sono sviluppati ed anche dettagliati alla contrazione... però il peso che uso per me ,per i miei muscoli,è PESANTISSIMO . e l'esecuzione è perfetta,il muscolo lo sento eccome. però se lo sentissi lo stesso usando 10 kg non mi servirebbe poi a tanto... da quanto dici tu invece uno con un peso 10 volte inferiore alle proprie possibilità potrebbe anche crescere "se sa far lavorare il muscolo" ...
    ok che l'esecuzione è importante,però quando essa è ottima il carico relativo inizia a contare ,eccome !

    ma tutte le volte che ho scritto "aumentare il peso quando potrò gestirlo al pari di quello precedente" ... "i carichi sono importanti,ma solo se supportati da una esecuzione perfetta"... "la tecnica di esecuzione deve essere la stessa tra 2 allenamenti se vuoi confrontarli...basta cambiare di poco la velocità delle ripetizioni e magari fai + ripetizioni e pensi di essere migliorato,ma così non è" ..."se oggi fai panca con 40kg x 10 e tra un anno riesci a fare quelle 10 ripetizioni con 80kg eseguendola sempre allo stesso modo i tuoi pettorali e non solo saranno sicuramente + grandi di prima"

    tutte ste parti le hai saltate quando hai letto il mio msg ?!?
    pensi che per esecuzione perfetta intendo qualcosa di diverso da quello che intendi tu ?se è così ti sbagli .

    ripeto,non ho affatto consigliato una forma di esecuzione imperfetta in favore del carico .
    ma basta leggere meglio il mio msg x capirlo.

    SONO DACCORDO CON QUELLO CHE DICI e nel msg non ho affatto detto il contrario
    §88

    scusa lo sfogo ,ma non mi piace che la gente mi metta in bocca cose che non ho detto
    [_John^Blue_]

 

 

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Consigliati per Voi
Seguici su Facebook Seguici su Google+ Seguici su Twitter