Sign Up Now FAQ
Signup Now
Per poter scrivere un nuovo messaggio o rispondere a quelli esistenti
ed entrare a far parte della community, è necessario registrarsi.
Eicos il Software per la Dieta a Zona
Scarica oggi Eicos e crea il tuo piano alimentare secondo i principi della Dieta a Zona.
Eicos è la soluzione ideale per provare tutti i benefici della Dieta a Zona del Dott. Barry Sears
Schede d'allenamento
Composizone nutrizionale degli alimenti
Indice Glicemico degli alimenti
Galleria Fotografica Professionisti
Invia una Cartolina

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Vegeta non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Dec 2002
    Messaggi
    292

    Predefinito Un nuovo codice antidoping



    Recentemente a Copenaghen, si è tenuto un meeting internazionale, durante il quale si è discusso del problema doping.

    Nelle varie giornate che hanno composto il meeting, è stato presentato un nuovo codice di disciplina sul doping. La nota “positiva” risiede nella larga adesione che il nuovo regolamento ha riscosso. Una quarantina di federazioni ha già firmato il trattato, mentre altre trenta hanno annunciato l’intenzione di farlo nei prossimi giorni.

    In questo gruppo di “firmatari verbali” fanno parte anche gli Stati Uniti.

    La fase per recepire le nuove norme durerà fino al 2004, mentre dovrebbe entrare a pieno regime a partire dalle Olimpiadi invernali del 2006 a Torino. Fra l’altro sembra ci sia l’intenzione di escludere tutte le federazioni che non avranno sottoscritto il nuovo codice.



    Ma ecco una rapida panoramica dei punti fondamentali previsti nel nuovo testo antidoping.



    L’atleta è ritenuto sempre responsabile delle eventuali sostanze proibite assunte, dovrebbe così scomparire la “buona fede”, i non sapevo, i ma ed i se che hanno alimentato fino ad oggi quasi tutti i casi di doping.; per garantire un giudizio uguale per tutti, sono giudicati sullo stesso piano il rilevamento di una sostanza proibita, o di un suo marcatore o ancora di un suo metabolita.

    Inoltre l’atleta che è “trovato” positivo ad un controllo antidoping subisce una squalifica di due anni, mentre alla seconda occasione che l’atleta risulta positivo al doping, scatta la radiazione da tutte le competizioni.

    Un altra novità è la riunificazione delle attuali liste esistenti, in un unico elenco comprendente le varie sostanze proibite. Tali sostanze per essere considerate dopanti dovranno corrispondere ad almeno due dei tre parametri previsti, ossia: favorire il miglioramento della prestazione, violare lo spirito sportivo, mettere in pericolo la salute.



    Ai trafficanti di prodotti dopanti sarà comminata una pena di almeno quattro anni di sospensione, in aggiunta col nuovo codice, sono sanzionati anche tutti quei soggetti che si rifiutano, senza un valido motivo, a sottoporsi ai controlli antidoping, oppure tentano di falsificare in qualsiasi maniera lo stesso esame. Le sanzioni sono estese anche a tutti coloro che in qualsiasi forma e maniera incitano o diffondono l’uso della pratica doping.

  2. #2
    4ca
    4ca non  è collegato Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2002
    Messaggi
    3,966

    Predefinito Re: Un nuovo codice antidoping


    in pratica non e cambiato nulla e tutto uguale identico a prima cioe al 1994 dove si erano aggiunti dei punti che determinavano la respnsabilita che prima era della federazione e dell'allenatore ora per dare un buon esempio si e tolta la responsabilita a chi rischia la pensione e cosi l'atleta rimane solo e abbandonato.........ridicolo signori miei mai visto nulla di piu ridicolo ...................non so cosa daarei perche gl;'atleti fossero cosi uniti e intelligenti da dare un calcio in culo a tutti sti burocrati e politici del ca....o e facciano un bel vuoto alle olimpiadi lasciando cosi senza lavoro un bel po d'imbecilli che dietro al lavoro di ragazzi mossi dalla passione sacrificano non solo la salute ma anni della loro vita compromettendo il loro futuro per far fare guadagni facili a panzoni vestiti in doppiopetto che si permettono di giudicare e sponsor che se non voli a 60 kmh in uno stadio nemmeno ti cagano e dietro le prestazioni di questi fenomeni della natura si arricchiscono riempendo i centri commerciali di scarpette magliette e altre mercanzie.
    non sono a favore del doping ne voglio in qualsiasi maniera giustificare ma queste prese di posizione questo modo di dissociarsi proprio da chi in passato a iniziato sta minestra bollente e ridicolo, LANCEREI UN APPELLO CHE GL;'ATLETI SI RIUNISCANO E FACCIANO DELLE OLIMPIADI PURE PERCIO SENZA L'INTRUSIONE DI QUESTI BUROCRATI DEL CAVOLO CHE SPORCANO MOOOLTO PIU DEL DOPING CHE SI DIVIDONO GUADAGNI ALLE SPALLE DI CHI E VERAMENTE MERITEVOLE, SARA DURA MA UN RECORD SI PUO FARE ANCHE IN UNO STADIO DA 300 POSTI, QUALCUNO CHE CON UN A CINEPRESA TESTIMONIAN IL TUTTO SI TROVERA SEMPRE POI SONO CONVINTO CHE QUALCUNO IL CULO LO MUOVE DI SICURO .......SVUOTIAMO STI CAVOLI DI STADI DEI MONDIALI E RIORGANIZZIAMO IL TUTTO I FENOMENI SONO GL'ATLETI, CIUO CHE CONTA E LO SPETTACOLO QUESTI GIOCHI POLITICI DEL CAVOLO O PRENDONO LE LORO RESPONSABILITA O LA SMETTANO DI FAR FINTA DI NON CENTRARE NULLA..........scusatemi mi sono fatto prendere la mano ma certe cose mi fanno girare le palle in modo incredibile ......... dovreste viverle queste situazioni per capirle riportarle cosi e quardare solo la copertina di un libro marcio e puzzolente ora la smetto perche mi sa che sono andato fuori tema poi mi riprendono e poi credo di aver fatto anche un sacco di errori e allora giu ancora ...ciao e scusate ancora
    ******************************
    ichiban
    *****************************"

 

 

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Consigliati per Voi
Seguici su Facebook Seguici su Google+ Seguici su Twitter