Eicos il Software per la Dieta a Zona
Scarica oggi Eicos e crea il tuo piano alimentare secondo i principi della Dieta a Zona.
Eicos è la soluzione ideale per provare tutti i benefici della Dieta a Zona del Dott. Barry Sears
Schede d'allenamento
Composizone nutrizionale degli alimenti
Indice Glicemico degli alimenti
Galleria Fotografica Professionisti
Invia una Cartolina

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 20

Discussione: domanda sulla glutammina

  1. #1
    L'avatar di SeNsHi
    SeNsHi non  è collegato MODERATORE
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Pescara
    Messaggi
    7,256

    Predefinito domanda sulla glutammina



    mi sto informando un po sugli effetti della glutammina: ho sentito k aumenta le difese immunitarie... ma non ne capisco il motivo... illuminatemi

  2. #2
    L'avatar di zacros
    zacros non  è collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,896

    Predefinito

    Ciao Dark!!
    Allora sulla gluta ti posso dire che su di me,questo è stato l'effetto + rilevante e provandolo sulla mia compagna,ti posso dire che è vero. Gli effetti migliori,però li ho riscontrati,non nell' L-Glutammina,ma nelle forme AKG,Malato ed estere. Ora uso la glutabolic che contiene quelle formule.
    Come dosaggi gli effetti + sensibili li ho riscontrati con dosi che vanno dai 20 ai 50gr,ma 20 sono + che sufficienti.

  3. #3
    L'avatar di glutammico
    glutammico non  è collegato Arnold Schwarzenegger
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    stacco 2,3bw- panca 1,5bw-squat2,1bw
    Messaggi
    2,807

    Predefinito

    Aggiungo, l'effetto "immunizzante", che poi di immunizzazione non si tratta, lo si ottiene con assunsione prolungata e continuata.

    PS: le grammature mi sembrano eccessive, specie se di peptide.
    Io direi che i 20g sono al limite, 50 sono eccessivi.

  4. #4
    L'avatar di SeNsHi
    SeNsHi non  è collegato MODERATORE
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Pescara
    Messaggi
    7,256

    Predefinito

    ma com'è possibile l'effetto immunizzante? in fondo parliamo di un aminoacido
    Nessun uomo ha il diritto di essere un dilettante in materia di preparazione fisica. E' una vergogna per un uomo invecchiare senza vedere la bellezza e la forza di cui il suo corpo è capace.

  5. #5
    L'avatar di glutammico
    glutammico non  è collegato Arnold Schwarzenegger
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    stacco 2,3bw- panca 1,5bw-squat2,1bw
    Messaggi
    2,807

    Predefinito

    Che palle quando scrivi una risposta lunghetta e da "errore pagina".
    Vabbe', cerchero' di sintetizzare.

    Il fatto che sia un amminoacido non vuol dire nulla
    Lo stress non e' ne un amminoacido ne un alimento eppure puo' provocare una diminuzione delle difese immunitarie no ?
    Non e' tutto "diretto".
    Non e' che mangio un aa e piazzo un aa nel mio tessuto.
    La glutammina puo' trasformarsi e fungere da neurotrasmettitore.
    Stimola la produzione del Glutatione ( forte antiossidante ), la proliferazione e la maturazione di Linfociti T e Neutrofili...

  6. #6
    L'avatar di SeNsHi
    SeNsHi non  è collegato MODERATORE
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Pescara
    Messaggi
    7,256

    Predefinito

    ok, semplice e coinciso (grazie al forum fallato )
    grazie mille
    Nessun uomo ha il diritto di essere un dilettante in materia di preparazione fisica. E' una vergogna per un uomo invecchiare senza vedere la bellezza e la forza di cui il suo corpo è capace.

  7. #7
    L'avatar di °°sOmOja°°
    °°sOmOja°° non  è collegato Power Doctor -[]-----[]-
    Data Registrazione
    May 2004
    Messaggi
    24,889

    Predefinito

    @dark
    tutto il nostro organismo funziona (anche) ad amminoacidi.
    la glutammina come altri AA partecipano a diverse vie metaboliche e possono essere precursori di mediatori chimici\ormoni
    ad esempio la tirosina è il precursore di Dopamina\adrenalina\noradrenalina

    altri amminoacidi modulano l'ingresso di altri all'interno della barriera ematoencefalica (e quindi al cervello).. ad esempio i BCAA riducono l'ingresso di triptofano (precursore della serotonina) e di amminoacidi aromatici

    nn entro nel merito dell'effetto sulle difese immunitarie, ne ho sentito parlare ma sono sufficientemente informato, cmq su alcuni soggetti, a rigor di logica, potrebbe avere un effetto stimolante.

  8. #8
    L'avatar di .:überfranz:.
    .:überfranz:. non  è collegato Fava di quattro metri !!!
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    Oslo/Pisa
    Messaggi
    10,053

    Predefinito

    io ho sempre sofferto di salute cagionevole, chi ha seguito il diario l'anno scorso probabilmente se ne e' accorto. spesso cose noiose tipo raffreddore e tosse etc, ma a quando ho iniziato a prendere la glutammina peptide (20gr) non mi sono piu' ammalato, e sto benone.
    non chiedetemi il perche', effetto placebo, non lo so, ma funziona
    Una volta ci si faceva il culo per vivere, ora è la vita a esser presa per il culo! [Heerokeem]
    SEI NUOVO? leggi qui: consigli utili, SCHEDE, stretching, DIETA, interval training, MASSA, FORZA, etc etc:

  9. #9
    L'avatar di glutammico
    glutammico non  è collegato Arnold Schwarzenegger
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    stacco 2,3bw- panca 1,5bw-squat2,1bw
    Messaggi
    2,807

    Predefinito

    Uber, sembra una di quelle testimonianze delle televendite dei prodotti dimagranti palesemente taroccate

  10. #10
    L'avatar di menphisdaemon
    menphisdaemon non  è collegato Insane Moderator
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    92 Kg di cattiveria allo stato brado!!!
    Messaggi
    9,732

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da zacros Visualizza Messaggio
    Ciao Dark!!
    Allora sulla gluta ti posso dire che su di me,questo è stato l'effetto + rilevante e provandolo sulla mia compagna,ti posso dire che è vero. Gli effetti migliori,però li ho riscontrati,non nell' L-Glutammina,ma nelle forme AKG,Malato ed estere. Ora uso la glutabolic che contiene quelle formule.
    Come dosaggi gli effetti + sensibili li ho riscontrati con dosi che vanno dai 20 ai 50gr,ma 20 sono + che sufficienti.
    Questo perchè la normale l-gluatammina non riesce ad arrivare nei tessuti in dosi massicce e viene assorbita per lo più dal tratto gastro-intestinale a causa della sua instabilità.Le forme peptide/estere/malato/AKG sembrano risolvere questo problema grazie ai legami poichè rendono l'AA molto + stabile (fino a 200 volte)...

    Citazione Originariamente Scritto da glutammico Visualizza Messaggio
    Aggiungo, l'effetto "immunizzante", che poi di immunizzazione non si tratta, lo si ottiene con assunsione prolungata e continuata.

    PS: le grammature mi sembrano eccessive, specie se di peptide.
    Io direi che i 20g sono al limite, 50 sono eccessivi.
    Le grammature non posso essere esplicito, ma se Zacros ha usato quella posologia un motivo c'è...per forma orale i migliori risultati si hanno tra i 20 ed i 40 g die.

  11. #11
    L'avatar di glutammico
    glutammico non  è collegato Arnold Schwarzenegger
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    stacco 2,3bw- panca 1,5bw-squat2,1bw
    Messaggi
    2,807

    Predefinito

    Anche io ho letto studi con grammature simili, ma erano per lo piu' dosi "ospedaliere" post operatori o mantenimento per sindromi da immunodeficienza acquisita.
    Ma se tocchiamo i 50g con la Peptide, con la L-Glutammina a quanto saliamo ?
    La dose alta in genere e' dovuta all'assorbimento intestinale della forma L.

  12. #12
    L'avatar di menphisdaemon
    menphisdaemon non  è collegato Insane Moderator
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    92 Kg di cattiveria allo stato brado!!!
    Messaggi
    9,732

    Predefinito

    So che l'assorbimento è dose dipendente, quindi in pazienti post operatori le grammature (anche se la somministrazione avveniva perloppiù x endovena) erano di molto sueriori.

  13. #13
    L'avatar di SeNsHi
    SeNsHi non  è collegato MODERATORE
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Pescara
    Messaggi
    7,256

    Predefinito

    quindi che faccio, mi butto sulla peptide? 25/30 gr al giorno?
    Nessun uomo ha il diritto di essere un dilettante in materia di preparazione fisica. E' una vergogna per un uomo invecchiare senza vedere la bellezza e la forza di cui il suo corpo è capace.

  14. #14
    L'avatar di zacros
    zacros non  è collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,896

    Predefinito

    Rispondo al volo che devo riscappare(che giornate mitiche!!!)
    I dosaggi ospedalieri e terapeutici per alcuni traumi o patolologie,erano si di 30gr di Glutammina AKG,peptide e malato,ma erano 30gr per via endovenosa,quindi non mi spaventerei di 50gr di assunzione orale.
    Ma nel post mio precedente ho anche specificato che 20 possono anche essere sufficienti,in relazione però ad un certo tipo di attività.
    Io ho fatto una sperimentazione.
    Sono partito da 5gr di Glutammina AKG,malato e peptide per 4 settimane fino ad arrivare a 50gr la settimana prima della gara completa.I maggiori risultati ed effetti li ho raggiunti a 50gr,ma già dai 25-30 sentivo la differenza.
    Stessa somministrazione e sperimentazione con una formula di L-Glutammina.
    Nella forma L-Glutammina a 50gr riscontravo risultati,ma che mi portavano una grossa quantità di ritenzione idrica,che non avevo avuto nella sperimentazione precedente.
    Però mi rendo conto che 50gr di Glutammina AKG,peptide e malato sono troppi se non si fanno sforzi eccessi,ma vi garantisco che nella preparazione di una gara completa nelle ultime 5 settimane non erano troppi,anzi rendevano possibili i miei WO anche a distanza di 24 ore.

  15. #15
    L'avatar di °°sOmOja°°
    °°sOmOja°° non  è collegato Power Doctor -[]-----[]-
    Data Registrazione
    May 2004
    Messaggi
    24,889

    Predefinito

    visto che nn amo i dogmi e sono curioso, ho fatto un rapido giro su PUBMED

    Glutamine supplementation in vitro and in vivo, in exercise and in immunodepression.

    Castell L.
    Nuffield Department of Anaesthetics, University of Oxford, England. lindy.castell@nda.ox.ac.uk
    In situations of stress, such as clinical trauma, starvation or prolonged, strenuous exercise, the concentration of glutamine in the blood is decreased, often substantially. In endurance athletes this decrease occurs concomitantly with relatively transient immunodepression. Glutamine is used as a fuel by some cells of the immune system. Provision of glutamine or a glutamine precursor, such as branched chain amino acids, has been seen to have a beneficial effect on gut function, on morbidity and mortality, and on some aspects of immune cell function in clinical studies. It has also been seen to decrease the self-reported incidence of illness in endurance athletes. So far, there is no firm evidence as to precisely which aspect of the immune system is affected by glutamine feeding during the transient immunodepression that occurs after prolonged, strenuous exercise. However, there is increasing evidence that neutrophils may be implicated. Other aspects of glutamine and glutamine supplementation are also addressed.

    Glutamine granule-supplemented enteral nutrition maintains immunological function in severely burned patients.

    Peng X, Yan H, You Z, Wang P, Wang S.
    Institute of Burn Research, Southwest Hospital, Third Military Medical University, Chongqing 400038, PR China. pxlrmm@163.com
    Glutamine is an important energy source for immune cells. It is a necessary nutrient for cell proliferation, and serves as specific fuel for lymphocytes, macrophages, and enterocytes when it is present in appropriate concentrations. The purpose of this clinical study was to observe the effects of enteral nutrition supplemented with glutamine granules on immunologic function in severely burned patients. Forty-eight severely burned patients (total burn surface area 30-75%, full thickness burn area 20-58%) who met the requirements of the protocol joined this double-blind randomized controlled clinical trail. Patients were randomly divided into two groups: burn control group (B group, 23 patients) and glutamine treated group (Gln group, 25 patients). There was isonitrogenous and isocaloric intake in both groups, Gln and B group patents were given glutamine granules or placebo (glycine) at 0.5 g/kgd for 14 days with oral feeding or tube feeding, respectively. The plasma level of glutamine and several indices of immunologic function including lymphocyte transformation ratio, neutrophil phagocytosis index (NPI), CD4/CD8 ratio, the content of immunoglobulin, complement C3, C4 and IL-2 levels were determined. Moreover, wound healing rate of burn area was observed and then hospital stay was recorded. The results showed significantly reduced plasma glutamine and damaged immunological function after severe burn Indices of cellular immunity function were remarkably decreased from normal controls. After taking glutamine granules for 14 days, plasma glutamine concentration was significantly higher in Gln group than that in B group (607.86+/-147.25 micromol/L versus 447.63+/-132.38 micromol/L, P<0.01). On the other hand, cellular immunity functions were improved in Gln group, such as lymphocyte transformation ratio, NPI, CD4/CD8 ratio and IL-2 compared those in the B group (P<0.05-0.01). However, for humoral immunity function such as the concentration of IgG, IgM, C3, C4, no marked changes were seen compared with the B group (P>0.05). In addition, wound healing was better and hospital stay days were reduced in Gln group (46.59+/-12.98 days versus 55.68+/-17.36 days, P<0.05). These indicated that immunological function damage is present after severe burn; supplemented glutamine granules with oral feeding or tube feeding abate the degree of immunosuppression, improve immunological function especially cellular immunity function, ameliorate wound healing and reduce hospital stay.

    traduco nn letteralmente:
    Questo indica che in seguito a ustioni gravi vi è un danno alle funzioni immunologiche;
    la supplementazione di glutamina in granuli con nutrizione orale o tramite tubo abbatte il grado di immunosoppressione, migliora la funzione immunitaria specialmente l'immunità cellulare, migliora la cicatrizzazione delle ferite e riduce la permanenza in ospedale.


    Glutamine supplementation prevents exercise-induced neutrophil apoptosis and reduces p38 MAPK and JNK phosphorylation and p53 and caspase 3 expression.

    Lagranha CJ, Hirabara SM, Curi R, Pithon-Curi TC.
    Department of Physiology and Biophysics, Institute of Biomedical Sciences, University of São Paulo, São Paulo, SP, Brazil.
    We have previously shown that a single session of exercise induces DNA fragmentation, mitochondrial membrane depolarization, increases expression of pro-apoptotic genes (bax and bcl-xS) and decreases expression of anti-apoptotic genes (bcl-xL) in rat neutrophils. Glutamine supplementation had a protective effect in the apoptosis induced by a single session of exercise. The mechanism involved in the effect of single session of exercise to induce apoptosis was investigated by measuring expression of p53 and caspase 3 and phosphorylation of p38 mitogen-activated protein kinases (MAPK) and cJun NH(2)-terminal kinase (JNK) in neutrophils from rats supplemented or not with glutamine. Exercise was carried out on a treadmill for 1 h and the rats were killed by decapitation. Neutrophils were obtained by intraperitoneal (i.p.) lavage with PBS, 4 h after injection of oyster glycogen solution. Glutamine supplementation (1g per Kg b.w.) was given by gavage 1 h before the exercise session. Gene expression and protein phosphorylation were then analyzed by reverse transcriptase chain reaction (RT-PCR) and Western blotting, respectively. A single session of exercise increased p38 MAPK and JNK phosphorylation and p53 and caspase 3 expression. Glutamine supplementation partially prevented the increase in p38 MAPK and JNK phosphorylation and p53 expression, and fully abolished the increase in caspase 3 expression. Thus, neutrophil apoptosis induced by a single session of exercise is accompanied by increased p53 and caspase 3 expression and p38 MAPK and JNK phosphorylation. Glutamine supplementation prevents these effects of exercise and reduces apoptosis.


    sembra quindi che le condizioni di stress come le ustioni o l'esercizio fisico prolungato (soprattutto quello di resistenza) inducano un aumento dei geni pro-apoptotici (l'apoptosi è la morte cellulare programmata) nei leucociti (in particolare nei neutrofili) ..dei ratti.


    alla base di tale reazione dovrebbe partecipare la riduzione della concentrazione ematica di Glutamina (che costituisce uno dei substrati energetici principali per queste cellule), quindi un'eventuale supplementazione potrebbe funzionare PREVENENDO tale carenza.
    (quindi eventualmente la supplementazione di glutammina nn sarebbe utile se nn sè presente alcuna carenza)


    ancora nn ho trovato nulla riguardo le grammature, se qualcuno ha la pazienza di lavorarci potrebbe uscirne qualcosa di interessante.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Due parole . . .
Siamo nati nel 1999 sul Freeweb. Abbiamo avuto alti e bassi, ma come recita il motto No Pain, No Gain, ci siamo sempre rialzati. Abbiamo collaborato con quella che al tempo era superEva del gruppo Dada Spa con le nostre Guide al Bodybuilding e al Fitness, abbiamo avuto collaborazioni internazionali, ad esempio con la reginetta dell’Olympia Monica Brant, siamo stati uno dei primi forum italiani dedicati al bodybuilding , abbiamo inaugurato la fiera èFitness con gli amici Luigi Colbax e Vania Villa e molto altro . . . parafrasando un celebre motto . . . di ghisa sotto i ponti ne è passata! ma siamo ancora qui e ci resteremo per molto tempo ancora. Grazie per aver scelto BBHomePage.com
Unisciti a noi !
BBHomePage
Visita BBHomePage.com

Home