Eicos il Software per la Dieta a Zona
Scarica oggi Eicos e crea il tuo piano alimentare secondo i principi della Dieta a Zona.
Eicos è la soluzione ideale per provare tutti i benefici della Dieta a Zona del Dott. Barry Sears
Schede d'allenamento
Composizone nutrizionale degli alimenti
Indice Glicemico degli alimenti
Galleria Fotografica Professionisti
Invia una Cartolina

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 29

Discussione: caffeina

  1. #1
    andyn non  è collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    1,515

    Predefinito caffeina



    ciao a tutti. qualcuno mi sa spiegare esattamente cosa si intende per "tolleranza alla caffeina"? viene metabolizzata in quantità minore?
    peraltro so che viene metabolizzata quasi interamente nello stomaco al quale crea delle piccole lesioni, mi chiedo quindi se in quantità considerevoli può portare all'ulcera. grazie a chi risponde

  2. #2
    L'avatar di °°sOmOja°°
    °°sOmOja°° non  è collegato Power Doctor -[]-----[]-
    Data Registrazione
    May 2004
    Messaggi
    24,889

    Predefinito

    in generale la tolleranza dipende da una ridotta risposta dell'organismo ad una determinata sostanza.

    questa può essere indotta da una down regulation dei recettori o delle vie metaboliche data dalla stimolazione cronica (in pratica se bevi spesso molta caffeina e questa agisce stimolando il sistema simpatico, aumentando l'AMPc intracellulare.. alla lunga l'effetto sarà minore)

    o ancora la tolleranza può essere indotta dall'aumento delle vie metaboliche di smaltimento.
    è lo stesso principio dell'alcool che normalmente viene metabolizzato dall'alcool deidrogenasi epatica, ma negli etilisti cronici si determina amplificazione di vie "alternative" come il MEOS, il che induce una maggiore sopportazione di alte dosi.

  3. #3
    L'avatar di stantio
    stantio non  è collegato Dorian Yates
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    104 KG cm 179- BF 14%
    Messaggi
    4,284

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da andyn Visualizza Messaggio
    ciao a tutti. qualcuno mi sa spiegare esattamente cosa si intende per "tolleranza alla caffeina"? viene metabolizzata in quantità minore?
    peraltro so che viene metabolizzata quasi interamente nello stomaco al quale crea delle piccole lesioni, mi chiedo quindi se in quantità considerevoli può portare all'ulcera. grazie a chi risponde
    a tutte le sostanze stimolanti ti ci abitui prima o poi, la caffeina è ottima e la tollelerai a meno che tu non sia allergico.

  4. #4
    andyn non  è collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    1,515

    Predefinito

    grazie a entrambi

  5. #5
    L'avatar di °°sOmOja°°
    °°sOmOja°° non  è collegato Power Doctor -[]-----[]-
    Data Registrazione
    May 2004
    Messaggi
    24,889

    Predefinito

    mi ero dimenticato ri spondere al secondo quesito:

    la caffeina è una trimetil xantina e viene metabolizzata a livello epatico.
    l'effetto sulla mucosa gastrica nn dipende dalla sua metabolizzazione ma dalla sua azione

    a livello della mucosa stimola la secrezione di acido cloridrico, così come fanno alcool, piccoli peptidi e amminoacidi, da qui il problema dei problemi di ipercloridria (nei soggetti predisposti).. ma da qui all'ulcera ce ne passa!

  6. #6
    andyn non  è collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    1,515

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da °°sOmOja°° Visualizza Messaggio
    in generale la tolleranza dipende da una ridotta risposta dell'organismo ad una determinata sostanza.

    questa può essere indotta da una down regulation dei recettori o delle vie metaboliche data dalla stimolazione cronica (in pratica se bevi spesso molta caffeina e questa agisce stimolando il sistema simpatico, aumentando l'AMPc intracellulare.. alla lunga l'effetto sarà minore)

    o ancora la tolleranza può essere indotta dall'aumento delle vie metaboliche di smaltimento.
    è lo stesso principio dell'alcool che normalmente viene metabolizzato dall'alcool deidrogenasi epatica, ma negli etilisti cronici si determina amplificazione di vie "alternative" come il MEOS, il che induce una maggiore sopportazione di alte dosi.
    ero un po' addormentato prima quando ho risposto......rileggendo ho dei dubbi, io ho capito così:
    -nel primo caso i recettori recepiscono di meno (che schifo di frase!) cioè immagino che siano gli stessi che recepiscono i 3 metaboliti della caffeina quindi se sono meno recettivi gli effetti sono minori.
    - nel secondo caso viene smaltita più rapidamente e quindi l'emivita è minore.
    se ho sbagliato correggimi, ma se è giusto quello che ho detto, allora per una persona che sviluppa tolleranza, la dose da doping è aumentata così come quella letale (soprattutto nel 2° caso). grazie anche per la 2a risposta (no rep purtroppo)

  7. #7
    L'avatar di Ste868686
    Ste868686 non  è collegato Mr Universo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    701

    Predefinito

    parlando in termini più terra terra:

    se uno è tollerante alla caffeina per caso sigifica che se la assumo sono meno sensibile ai suoi effetti stimolanti, giusto?

    ma la mia domanda è questa:a livello interno, intendendo tutti i benefici che la caffeina porta, come aumento metabolismo e stimolazione dei grassi, anke questi sono ridotti se si è tolleranti?

  8. #8
    L'avatar di °°sOmOja°°
    °°sOmOja°° non  è collegato Power Doctor -[]-----[]-
    Data Registrazione
    May 2004
    Messaggi
    24,889

    Predefinito

    naturalmente si.
    l'unica cosa che nn si riduce sono gli effetti benefici derivanti dagli antiossidanti contenuti nel caffè.

  9. #9
    andyn non  è collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    1,515

    Predefinito

    Ho letto che quando le surrenali perdono sensibilità e' consigliabile un trattamento con vitamina c e zenzero per ridonarle sensibilità. qualcuno ne sa niente?

  10. #10
    andyn non  è collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    1,515

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da °°sOmOja°° Visualizza Messaggio
    naturalmente si.
    l'unica cosa che nn si riduce sono gli effetti benefici derivanti dagli antiossidanti contenuti nel caffè.
    immagino che l'effetto anoressante, derivi cmq dalla aumentata produzione di adrenalina. ci si può quindi basare su quello per determinare "orientativamente" se la caffeina mantiene anche gli altri effetti? saluti.

  11. #11
    L'avatar di °°sOmOja°°
    °°sOmOja°° non  è collegato Power Doctor -[]-----[]-
    Data Registrazione
    May 2004
    Messaggi
    24,889

    Predefinito

    ciao
    1. il trattamento a cui ti riferisci serve per il ripristino della funzionalità della CORTICALE del surrene (che produce cortisolo, e necessita come cofattore la vitamina C, pensa che una delle prove in sede di autopsia per capire se il soggetto avesse subito un forte stress prima del decesso consiste proprio nel verificare l'eventuale depauperamento delle scorte di vit.C cortico-surrenali)
    adrenalina e noradrenalina sono invece prodotte dalla midollare del surrene (la parte interna).

    2. no
    gli effetti anoressizzanti sono assolutamente soggettivi e cmq la caffeina nn agisce solo tramite il rilascio di adrenalina ma anche come antagonista dei recettori dell'adenosina e direttamente aumentando i livelli di AMPc intracellulare

  12. #12
    andyn non  è collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    1,515

    Predefinito

    capito grazie

  13. #13
    andyn non  è collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    1,515

    Predefinito insulina

    ma l'insulina ostacola gli effetti lipolitici della caffeina??
    "this grip loosens but it never breaks"

  14. #14
    L'avatar di °°sOmOja°°
    °°sOmOja°° non  è collegato Power Doctor -[]-----[]-
    Data Registrazione
    May 2004
    Messaggi
    24,889

    Predefinito

    si

  15. #15
    andyn non  è collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    1,515

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da °°sOmOja°° Visualizza Messaggio
    si
    ciao, grazie per la pronta risposta.
    ma quindi il classico caffè dopo pranzo (ammettendo che all'interno uno assuma carboidrati tipo pasta pane riso patate) non è una buona idea, cioè è inutile anche se le quantità di carbo sono limitate?!

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Due parole . . .
Siamo nati nel 1999 sul Freeweb. Abbiamo avuto alti e bassi, ma come recita il motto No Pain, No Gain, ci siamo sempre rialzati. Abbiamo collaborato con quella che al tempo era superEva del gruppo Dada Spa con le nostre Guide al Bodybuilding e al Fitness, abbiamo avuto collaborazioni internazionali, ad esempio con la reginetta dell’Olympia Monica Brant, siamo stati uno dei primi forum italiani dedicati al bodybuilding , abbiamo inaugurato la fiera èFitness con gli amici Luigi Colbax e Vania Villa e molto altro . . . parafrasando un celebre motto . . . di ghisa sotto i ponti ne è passata! ma siamo ancora qui e ci resteremo per molto tempo ancora. Grazie per aver scelto BBHomePage.com
Unisciti a noi !
BBHomePage
Visita BBHomePage.com

Home