Sign Up Now FAQ
Signup Now
Per poter scrivere un nuovo messaggio o rispondere a quelli esistenti
ed entrare a far parte della community, necessario registrarsi.
Eicos il Software per la Dieta a Zona
Scarica oggi Eicos e crea il tuo piano alimentare secondo i principi della Dieta a Zona.
Eicos la soluzione ideale per provare tutti i benefici della Dieta a Zona del Dott. Barry Sears
Schede d'allenamento
Composizone nutrizionale degli alimenti
Indice Glicemico degli alimenti
Galleria Fotografica Professionisti
Invia una Cartolina

Risultati da 1 a 15 di 15

Discussione: Caffeina

  1. #1
    L'avatar di ARNOLD
    ARNOLD non   collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Jan 2003
    Messaggi
    361

    Molto dubbioso Caffeina



    CIAO RAGAZZI,VOLEVO FARVI UNA DOMANDA CHE FORSE GIA STATA FATTA.HO SENTITO DIRE CHE LA CAFFEINA AUMENTA IL METABOLISMO,QUINDI TEORICAMENTE DOVREBBE AIUTARE A DIMAGRIRE??? ALLORA,IO SONO COSTANTEMENTE IN MASSA E NON HO MAI PRESO CAFFE',DA QUEST'ANNO HO COMINCIATO AD ASSUMERLO LA MATTINA E DOPO IL PRANZO, IN PICCOLE DOSI,PENSATE CHE DOVREI EVITARLO VISTO CHE DEVO METTERE SU MASSA E PESO?VI RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE...

  2. #2
    Shawn non   collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Mar 2001
    Messaggi
    1,245

    Predefinito

    dai non essere paranoico, una tazzina di caff non ti dannegger i progressi in termini di massa
    in fase di definizione puo aiutarti un pochino, ma afinch la lipolisi sia massimizzata necessaria la sinergia di aspirina e....legalmente parlano...sinefrina!
    cmq tieni conto che diuretica la cafeina, ordunque bevi pi acqua del solito se usi caff

  3. #3
    4ca
    4ca non   collegato Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2002
    Messaggi
    3,966

    Predefinito

    MA FACCIAMOCI STO CAFFE
    ******************************
    ichiban
    *****************************"

  4. #4
    L'avatar di ARNOLD
    ARNOLD non   collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Jan 2003
    Messaggi
    361

    Predefinito

    GRAZIE MILLE,ORA SONO PIU' TRANQUILLO!!!

  5. #5
    L'avatar di Highlander
    Highlander non   collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Dec 2002
    Messaggi
    122

    Predefinito

    Si, si dai... facciamoci 'sto caff.. per me uno macchiato, grazie...83 83

  6. #6
    Pas79 non   collegato Mr Universo
    Data Registrazione
    Dec 2002
    Localit
    hobbit
    Messaggi
    567

    Predefinito

    Originally posted by Highlander
    Si, si dai... facciamoci 'sto caff.. per me uno macchiato, grazie...83 83
    Nooooooo !!!! C' il latteeeeeeeee !!!!! 83

  7. #7
    L'avatar di Highlander
    Highlander non   collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Dec 2002
    Messaggi
    122

    Predefinito

    Mhhh... ma sei SICURO che ci sia SOLO latte ?????

  8. #8
    Sherko non   collegato Moderatore
    Data Registrazione
    Dec 2002
    Messaggi
    611

    Predefinito

    ALLORA,IO SONO COSTANTEMENTE IN MASSA
    Che vuol dire?

    A presto.

    Sherko.

  9. #9
    L'avatar di Odino
    Odino non   collegato Principiante
    Data Registrazione
    Feb 2003
    Localit
    scarse
    Messaggi
    27

    Predefinito

    Originally posted by Shawn
    afinch la lipolisi sia massimizzata necessaria la sinergia di aspirina e....legalmente parlano...sinefrina!
    cmq tieni conto che diuretica la cafeina, ordunque bevi pi acqua del solito se usi caff
    Che cos' la "SINEFRINA" e in che forma si trova disponibile?
    Il the contiene una sostanza cardiotonica molto simile alla caffeina: deve essere quindi considerato alla stregua del caff?
    Chi sa fa; chi non sa insegna!

  10. #10
    Shawn non   collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Mar 2001
    Messaggi
    1,245

    Predefinito

    la sinerina il citrus aurantium, o meglio, si trova in esso...ed l ingrediente di tutti i termogenici di libera vendita in italia...in pratica sostituisce l efedrina che da noi illegale.

    poi ti riporto questo:

    Sinonimi di caffeina sono teina, trimetilxantina, trimetildiossipurina (nome IUPAC).
    Essa fu scoperta intorno al 1820 e le nozioni su di essa furono scritte nei decenni successivi.
    La caffeina si trova in molti prodotti e, in particolare ,nella pasta di guarana (3-6%), nei semi di caff (1-2%), nel caff tostato (0.9%), nelle foglie di t secche (2-4%), nel t del Paraguay (0.5-1.5%), nelle noci di cola (2-3.5%) e nei semi di cacao.
    Si ritiene che nei semi di caff la caffeina rappresenti un prodotto di metabolismo regressivo delle proteine, la quale, se rimane immagazzinata, pu poi servire come riserva azotata ed anche alla sintesi delle proteine stesse.
    La caffeina, oltre al conosciuto e vasto utilizzo nel settore alimentare (caff, t, cacao, ecc.), ha ampio utilizzo in campo farmacologico. Le dosi terapeutiche sono di 0.1-0.2g di caffeina base per dose, fino a un massimo di 0.2- 0.6g nella giornata.
    Iniettata per via sottocutanea o somministrata per via orale agli animali superiori e all'uomo, la caffeina rapidamente assorbita, entra in circolo e si distribuisce nei vari organi accumulandosi maggiormente nel cervello, nei muscoli e nel fegato.
    Il destino della caffeina nell'organismo animale varia da specie a specie, ma in genere si pu dire che essa subisce una demetilazione e viene eliminata in quantit variabile a secondo delle condizioni come dimetilxantina o monometilxantina.
    La caffeina possiede una notevole azione diuretica, ben dimostrabile nell'uomo, ma non in tutti gli animali (per esempio non affatto dimostrata per il cane).
    Bisogna per notare che l'azione diuretica dipende da una diretta eccitazione dell'epitelio renale deputato alla secrezione delle urine.
    Soltanto una piccola parte della caffeina introdotta nell'organismo viene eliminata come tale con l'urina; il resto passa nelle urine sotto forma di omologhi della xantina.
    Si riporta lo schema secondo il quale le xantine vengono normalmente secrete mediante diuresi :


    xantine + H2O + O2 --> acido urico + O2

    La caffeina eccita il sistema nervoso centrale: universalmente noto che nell'uomo dosi leggere (300 milligrammi) producono insonnia, scomparsa del senso di fatica, attitudine a mantenere pi a lungo lo sforzo di tipo mentale, un apprezzamento pi preciso delle impressioni sensitive e una pi perfetta associazione di idee.

    Questa azione eccitante della caffeina si rende ben visibile nell'intossicazione da alcool, da morfina e da altri ipnotici narcotici che deprimono la funzione del sistema nervoso e viene perci usata come antidoto in questi avvelenamenti.
    A dosi maggiori (1 grammo), la caffeina produce nell'uomo irrequietezza, tremori, cefalee, incertezza nel pensiero e talora allucinazioni e delirio.
    Anche i centri del midollo allungato sono moderatamente eccitati e, pi specialmente , il centro respiratorio. Il metabolismo gassoso aumentato e per questo motivo, come anche per il rilasciamento dei muscoli bronchiali, la caffeina pu con vantaggio essere usata durante gli attacchi d'asma.
    Il midollo spinale eccitato dalle ordinarie dosi di caffeina e si osservano aumento dei riflessi, tremori, talora crampi; dosi tossiche possono produrre un eccitamento fortissimo che, specialmente sulle rane, si manifesta con un tetano del tutto simile a quello prodotto dalla stricnina.
    I muscoli dello scheletro pure risentono dell'azione della caffeina; facendo agire su un muscolo degli arti inferiori situato posteriormente (gastrocnemio) di una rana una soluzione di caffeina a 100 ppm, si vede che il periodo di energia crescente della scossa muscolare aumentato, cio la linea che segna la contrazione del muscolo pi alta e dritta , mentre il periodo di energia decrescente (rilassamento) pi lungo del normale.
    Le esperienze fatte con uno strumento tale da descrivere un grafico riguardante la potenza e il lavoro meccanico (ergografo), dimostrano che sull'uomo dosi moderate di caffeina aumentano la capacit del muscolo al lavoro.
    La caffeina ha azione sul cuore e sui vasi. Nell'uomo sano si ha talora aumento del numero di pulsazioni e irregolarit dei battiti. Pi frequentemente per si ha un rallentamento del polso da ascriversi a un eccitamento del centro del vago.
    Se si inietta per via endovenosa una dose veramente elevata di caffeina si nota una brusca diminuzione della pressione sanguigna o il suo ritorno al normale, mentre in molti organi si pu constatare una vasodilatazione.
    Si dovrebbe quindi ammettere che la caffeina aumenti l'energia di contrazione del muscolo cardiaco, ma tutte le esperienze farmacologiche inducono a concludere invece che per dosi terapeutiche non si pu attendere dalla caffeina n un maggiore, n un pi duraturo aumento del lavoro normale del cuore.
    Le osservazioni cliniche secondo le quali la caffeina da considerarsi come uno stimolante e tonico del cuore, nelle debolezze acute quest'organo e in altre malattie cardiache forse da spiegarsi con una azione eccitante esercitata dalla caffeina sul centro vaso motore che conduce a una regolarizzazione del sistema vasale.
    Certo la caffeina agisce in modo affatto diverso dal digitale e dagli altri cardiocinetici di cui in certi casi pu quasi essere antagonista. Negli animali salassati o indeboliti l'azione favorevole sulla pressione sanguigna e' pi visibile.
    Le analisi di laboratorio all'UV-VIS ci hanno permesso di controllare i valori presenti in certi alimenti, valori per altro gi noti.
    Dati alla mano si pu fare una certa considerazione: molte persone ingeriscono una quantit eccessiva di caffeina. Sono sufficienti una tazza di t non deteinato la mattina, due o tre caff presi nell'orario lavorativo e bere soltanto chinotto o coca cola a pasto per superare abbondantemente la soglia oltre la quale si manifestano insonnia e nervosismo.
    Per l'uomo si nota che l'abuso di caff pu evolvere in patologia nel caffeismo. Di questa malattia si evidenziano forme acute con cefalea, vertigini, aritmia, dispnea, tremore diffuso in tutto il corpo, sudorazione profusa, stati allucinatori, fino al delirio.
    Le forme croniche portano a dimagrimento, pallore, forme depressive, insonnia, nevralgie, tachicardie, crampi e incubi.


    Aspetti terapeutici

    La caffeina ed i suoi preparati sono usati come eccitanti del sistema nervoso. Per iniezioni sottocutanee essa utile:

    nei casi di collasso dovuto ad avvelenamento da narcotici (morfina, oppio, veleni dei serpenti, ecc.), a gravi emorragie, ecc.;
    nelle malattie del cuore;
    nell'angina pectoris vasomotoria per le sue propriet vasodilatatrici;
    nelle malattie dei reni, epatiche (cirrosi), nei vizi organici del cuore per l'azione diuretica, favorita dall'associazione di paraldeide e di altre sostanze vasodilatatrici (nitriti, nitroglicerina).
    viene associata ad alcuni antipiretici (aspirina, antipirina, ecc.) per inibire l'effetto collaterale neuro-deprimente.


    Caratteristiche chimico-fisiche


    Relativamente poco solubile in acqua fredda.
    Molto solubile in acqua bollente , dalla quale per raffreddamento cristallizza sotto forma di monoidrato.
    Non molto solubile nella maggior parte dei solventi organici.
    Ha un buon grado di solubilit in cloroformio.
    E' una base debole (monoacida perch tutti gli idrogeni dei gruppi NH sono sostituiti con metili).
    In soluzione acquosa i suoi sali con acidi forti sono fortemente idrolizzati.
    La base anidra fonde a 234-235C, ma gi intorno ai 175C sublima.
    Con acidi solforico e nitrico concentrati si scioglie senza dar luogo a colorazioni.
    Scaldata con HNO3 concentrato o con acqua di cloro, quando il liquido evaporato , d un residuo rosso-bruno.
    La caffeina precipitata dalle sue soluzioni acide diluite (1:1000) solo dall'acido tannico e dallo ioduro bismutico- potassico. Si conoscono molti derivati: Cloro-, Bromo-, Iodio-, amino-, ossi-, metossi-, fenossi-, ecc.


    Il dosaggio della caffeina necessario sia per il controllo delle polveri di caff normali sia per il controllo del caff decaffeinato; a tale proposito preferibile l'impiego di metodi spettofotometrici, di pi semplice applicazione e di significato analitico decisamente superiore a quello degli altri metodi pi tradizionali

  11. #11
    4ca
    4ca non   collegato Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2002
    Messaggi
    3,966

    Predefinito

    MA NON POTEVI DARGLI L'INDIRIZZO?
    al primo momento pensavo che lo sapessi a memoria ehehehehe, non e vero non l'ho mai pensato
    ******************************
    ichiban
    *****************************"

  12. #12
    L'avatar di Odino
    Odino non   collegato Principiante
    Data Registrazione
    Feb 2003
    Localit
    scarse
    Messaggi
    27

    Predefinito

    Grazie per la piu che esauriente spiegazione.
    Se ho letto e capito bene, la risposta era : si, il the pu essere considerato alla stregua del caff.

    Per quanto riguarda la sinerina:

    Originally posted by Shawn
    la sinerina il citrus aurantium, o meglio, si trova in esso...ed l ingrediente di tutti i termogenici di libera vendita in italia...in pratica sostituisce l efedrina che da noi illegale.
    Che cosa sono il "Citrus Aurantium" ed i "termogenici"?
    Io abito all'estero e vorrei sapere in che genere di prodotto posso trovarlo.
    Ed ancora, in che posologia la sinergia di aspirina e sinerina sono efficaci per la perdita di massa grassa?

    Ciao e grazie
    Chi sa fa; chi non sa insegna!

  13. #13
    Shawn non   collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Mar 2001
    Messaggi
    1,245

    Predefinito

    sinefrina....ho dimenticato la f..la tastiera fottuta

    circa posologie ecc devi rifarti a quanto riportato sull'etichetta dei prodotti...
    all'estero ci sono vari prodotti e anche i componenti singoli
    per fare qualche nome: hydroxicut, simply cut, phen free, xenadrine, e tanti altri.... guarda questo sito e ne troverai per tutti i gusti

    www.netrition.com

  14. #14
    Shawn non   collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Mar 2001
    Messaggi
    1,245

    Predefinito

    termogenico significa ceh aumenta la temperatura corporea

  15. #15
    Shawn non   collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Mar 2001
    Messaggi
    1,245

    Predefinito


    Originally posted by 4ca
    MA NON POTEVI DARGLI L'INDIRIZZO?
    al primo momento pensavo che lo sapessi a memoria ehehehehe, non e vero non l'ho mai pensato
    l ho fatto per riempire un bel paginone di informazioni

 

 

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Consigliati per Voi
Seguici su Facebook Seguici su Google+ Seguici su Twitter