Eicos il Software per la Dieta a Zona
Scarica oggi Eicos e crea il tuo piano alimentare secondo i principi della Dieta a Zona.
Eicos è la soluzione ideale per provare tutti i benefici della Dieta a Zona del Dott. Barry Sears
Schede d'allenamento
Composizone nutrizionale degli alimenti
Indice Glicemico degli alimenti
Galleria Fotografica Professionisti
Invia una Cartolina

Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Aggiustamento dieta

  1. #1
    Raptor6 non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Oct 2003
    Località
    evitiamo
    Messaggi
    105

    Predefinito Aggiustamento dieta



    Se non ho capito male ogni fase dell'allenamento è accompagnata da una dieta adeguata al lavoro che si svolge in palestra, quindi ad esempio quando faccio forza avrò una diminuzione di cabo e un aumento di grassi oppure quando sono nella fase di pompaggio aumento i carbo e riabbasso i grassi, giusto? Quasto discorso vale sia nei giorni di allenamento sia nei giorni di riposo e quindi anche il Sabato e la Domenica? Oppure nei giorni di riposo torno ad un regime alimentare di "mantenimento"?
    Un saluto.

  2. #2
    Armando Vinci non  è collegato Moderatore
    Data Registrazione
    Feb 2004
    Località
    Napoli/Roma
    Messaggi
    1,328

    Predefinito Re: Aggiustamento dieta

    Esco un pò fuori tema e accenno alla alcalinità e all'acidità del PH sanguigno.
    Quando si eliminano i carboidrati, o si eseguono diete lowcarb (caso di un mio cliente) il sangue tende all'alcalinità e ciò determina sbilanciamenti biochimici che vann oad alterare alcuni microorganismi nel corpo, uno di questi è la candida albicans, conosciuta per i problemi che da ai genitali femminili, ma è presente in tutti noi (alla nascita è il primo fungo con cui entriamo in contatto, le famose crosticine e puntini rossi che hanno i bambini sul sedere in prossimità dei genitali).
    La candida è un fungo che causa molti problemi e se si ha una certa predisposizione può essere una causa di fatica cronica e fibromialgia o allergie alimentari e pollinosi.
    La dieta a mio avviso, lo so che per un BBder può essere complesso soprattutto se gareggia, dovrebbe essere sempre bilanciata nei suoi nutrienti.
    Le diete sono mode, alcune reggono altre scompaiono...la nostra salute va via intanto.

    Armando

  3. #3
    CAP
    CAP non  è collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Mar 2003
    Messaggi
    1,314

    Predefinito Re: Re: Aggiustamento dieta

    Originally posted by Armando Vinci
    La dieta a mio avviso, lo so che per un BBder può essere complesso soprattutto se gareggia, dovrebbe essere sempre bilanciata nei suoi nutrienti.
    Le diete sono mode, alcune reggono altre scompaiono...la nostra salute va via intanto.
    parole sante....

  4. #4
    Jarod non  è collegato Mr Universo
    Data Registrazione
    Oct 2003
    Messaggi
    776

    Figo ...BENE...

    Originally posted by Armando Vinci
    La dieta a mio avviso, lo so che per un BBder può essere complesso soprattutto se gareggia, dovrebbe essere sempre bilanciata nei suoi nutrienti.
    Le diete sono mode, alcune reggono altre scompaiono...la nostra salute va via intanto.

    Armando
    Anzitutto, da parte mia, spero di poterti leggere + spesso


    Tornando in topic.

    Credo che sia una pratica "consolidata" quella di scalare gradualmente grassi e carbo in varie fasi di un piano alimentare, che se ben organizzato è abbinato ad una fase specifica del programma di allenamento.

    Ora premesso che ESCLUDERE totalmente un macro nutriente è un ERRORE

    In che misura (tempi e modi) si puo stimolare una reazione del corpo con questa pratica?

    Dove sta il limite, secondo te?

    Ciao, Jarod
    Ultima modifica di Jarod; 26-02-2004 alle 11:24 AM
    Peace & Pump

    J a r o d

  5. #5
    Raptor6 non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Oct 2003
    Località
    evitiamo
    Messaggi
    105

    Predefinito

    Una rispostina anche veloce alla mia domanda... ve ne sarei grato...

  6. #6
    Fbi
    Fbi non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Dec 2003
    Messaggi
    388

    Predefinito

    Dipende dall'impostazione della dieta. Se ad esempio la imposti dicendo "devo mangiare un giorno 1000 calorie, un giorno 2000 calorie, un giorno 1000, un giorno 2000..." Capitera' alcune volte che ti allenerai nei giorni in cui mangi 1000 calorie e altre volte in cui ti allenerai nei giorni in cui ne ingerisci invece 2000. Se invece la imposti in modo "devo mangiare 1000 calorie quando non mi alleno, 2000 quando mi alleno" ti ritroverai nei giorni di riposo ed il sabato e la domenica (supponendo che dedichi il fine settimana al riposo) a mangiare solo 1000 calorie. Ho fatto degli esempi terra-terra, solo per dirti che esiste una varieta' infinita di regimi alimentari da seguire. Io personalmente, se imposto una dieta che non prevede sbalzi tra macronutrienti a seconda dei giorni, la seguo anche nei giorni di riposo, non e' che scalo grassi, carboidrati, proteine o faccia qualche modifica particolare solo perche' quel giorno non mi alleno, anzi, a guardar bene nel giorno di recupero avresti bisogno qualcosina (ma proprio qualcosina) in piu' per ricaricarti. Comunque la domenica la lascio rigorosamente libera, quindi via libera a cappuccio e brioche, lasagne, arrosto farcito, cotolette impanate, patatine fritte, gelato, tiramisu'...

    Fbi

  7. #7
    Armando Vinci non  è collegato Moderatore
    Data Registrazione
    Feb 2004
    Località
    Napoli/Roma
    Messaggi
    1,328

    Predefinito Re: ...BENE...

    Originally posted by Jarod
    Anzitutto, da parte mia, spero di poterti leggere + spesso


    Tornando in topic.

    Credo che sia una pratica "consolidata" quella di scalare gradualmente grassi e carbo in varie fasi di un piano alimentare, che se ben organizzato è abbinato ad una fase specifica del programma di allenamento.

    Ora premesso che ESCLUDERE totalmente un macro nutriente è un ERRORE

    In che misura (tempi e modi) si puo stimolare una reazione del corpo con questa pratica?

    Dove sta il limite, secondo te?

    Ciao, Jarod
    Il discorso è nel saper valutare la capacità adattativa del corpo umano, ovvero compmrendere quando uno stimole è in una delle tre fasi dello stress.
    Eliminare o abbassare troppo i carbo, può rendere il PH alcalino, ora, la domanda è, quanto tempo intercorre prima che tale variazione di PH diventi nociva?
    La risposta è nessuno può dirlo!Purtroppo a meno di avere problematiche legate a tale situazione e possono essere svariate, non è facile capirlo.
    In generale 5 giorni di low carb classici non creano problemi, ma se la cosa è ripetuta nel tempo...i problami sorgono.
    Attenzione, stiamo parlando di problemi biochimici, quind ifatica, poca lucidità, problemi da stress che colpiscono le surrenali e le surrenali vanno a inlfuire sul meccanismo di feedback sull'ipotalamo e l'ipotalamo influenza molte reazioni tra cui il sonno e il metabolismo attraverso la tiroide.
    Non ho mai amato le low carb o le diete troppo squilibrate, anche se non nego che in passato le ho anche consilgiate.
    Certo fanno dimagrire, ma tutte le persone che conosco, che hanno tolto 20-30 kg, lo hanno fatto con la classica ricetta mangiare poco e un pò di tutto.
    Ho un caro amico che in 14 mesi ha tolto molti kili passando da 109 a 78 kg, senza nessuna moda dietetica attuale.
    Il problema è che nel BB e fitness si vogliono i risultati immediati....
    La dieta a zona, è un'ottima dieta, rispetto p.e. a ketogenike e metabolica, poichè ha un bilancio tra i nutrienti che influisce positivamente sul bilancio acido-base del sangue...ecco perchè molti, seppur dimagrendo lentamente, dicono di stare bene o cmq hanno un senso di fatica minore.
    Oltre ai famosi eicosanoidi, la biochiomica sanguigna non si altera come nelle altre diete.
    Se uno vuole dimagrire, a mi oavviso, oltre all'attività fisica, deve solo gestire i nutrienti sapientemente, eliminando le intolleranze alimentari e sapendo valutare indice glicemico e insulinico degli alimenti.
    Se non riesce a dimagrire io direi che il problema è altrove, ovvero un non corretto funzionamento di fegato-tiroide-surrene e qui, entra in gioco l'integrazione alimentare specifica, che va a valutare quali carente di nutrienti o quali erbe possono aiutare a riportare la situazione ai livelli originari.
    P.e. iodio per la tiroide, cardo mariano per il fegato, vitamina C per le surrenali (sto facendo esempi, seppur reali, non sempre queste sono le soluzioni).
    Il corpo ha un equilibrio ben preciso, la dieta tende ad alterarlo creando spesso altri problemi che con il tempo diventano acuti.
    Io starei attento a queste mode dietetiche se non supportate da ben precisi studi sicentifici, studi reali non pro-commerializzazione della dieta.
    Questo è il mio parere generale sulle diete che dovrebbero mettere KO il grasso o far esplodere i muscoli!

    Armando

  8. #8
    Jarod non  è collegato Mr Universo
    Data Registrazione
    Oct 2003
    Messaggi
    776

    Bomba grazie

    Esaustivo!

    Ciao, Jarod
    Peace & Pump

    J a r o d

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Due parole . . .
Siamo nati nel 1999 sul Freeweb. Abbiamo avuto alti e bassi, ma come recita il motto No Pain, No Gain, ci siamo sempre rialzati. Abbiamo collaborato con quella che al tempo era superEva del gruppo Dada Spa con le nostre Guide al Bodybuilding e al Fitness, abbiamo avuto collaborazioni internazionali, ad esempio con la reginetta dell’Olympia Monica Brant, siamo stati uno dei primi forum italiani dedicati al bodybuilding , abbiamo inaugurato la fiera èFitness con gli amici Luigi Colbax e Vania Villa e molto altro . . . parafrasando un celebre motto . . . di ghisa sotto i ponti ne è passata! ma siamo ancora qui e ci resteremo per molto tempo ancora. Grazie per aver scelto BBHomePage.com
Unisciti a noi !
BBHomePage
Visita BBHomePage.com

Home