Eicos il Software per la Dieta a Zona
Scarica oggi Eicos e crea il tuo piano alimentare secondo i principi della Dieta a Zona.
Eicos è la soluzione ideale per provare tutti i benefici della Dieta a Zona del Dott. Barry Sears
Schede d'allenamento
Composizone nutrizionale degli alimenti
Indice Glicemico degli alimenti
Galleria Fotografica Professionisti
Invia una Cartolina

Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: La "Banca" delle sementi

  1. #1
    L'avatar di Alphagamma
    Alphagamma non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    196

    Predefinito La "Banca" delle sementi



    Tutto il testo che segue è citato da diverse fonti...(fonte principale: FAO)

    Alle isole Svalbard si custodisce un vero e proprio tesoro naturale con lo scopo di conservare le caratteristiche specifiche delle coltivazioni sparse per tutto il mondo. Un modo per garantire alle generazioni future l'accesso alle specie a rischio di estinzione. Oggi sono tanti i rischi che corrono le specie viventi: mutamenti climatici, cataclismi naturali, disastri ambientali causati dalle spregiudicate attività umane, non ultima la paura incombente di un conflitto atomico. E proprio per il futuro dell'umanità, la FAO, sta portando avanti un progetto per salvaguardare tutte le piante del mondo. Infatti, decine di depositi in ogni parte del mondo custodiscono i semi delle più diverse piante (solo piante utili all'alimentazione). L'ultimo di questi depositi, il più grande e sicuro, è la banca artica dei semi costruita nelle lontane isole Svalbard.

    I campioni (sementi) vengono inseriti in contenitori ("scatole nere") spediti a Svalbard. Potranno essere (ri)aperti solamente in caso che non sia più reperibile a livello locale o planetario, perchè distrutto o estinto, nessun altro seme di quella determinata specie.

    Schema di massima dell'interno scavato nella roccia:

    Infondo si notano 2 "stanze giganti" che sono cresciute a 3,
    a metà il tunnel d'acciaio rotondeggiante lungo 120m, infine
    l'entrata blindata con porte antibomba
    .

    Svalbard/Norvegia, 25 febbraio 2008 - La creazione di una banca mondiale di semi (la Global Seed Vault) per ospitare duplicati di varietà uniche delle colture mondiali più importanti “è una delle imprese più innovative e straordinarie al servizio dell’umanità”, ha dichiarato oggi Jacques Diouf intervenendo ad una conferenza a Svalbard organizzata in occasione dell’inaugurazione della Banca mondiale di sementi.

    “La ricchezza che viene salvaguardata a Svalbard sarà una garanzia a livello mondiale per affrontare le sfide future”, ha aggiunto.

    Conservati nel permafrost

    Questa banca genetica è costruita all’interno di una montagna ghiacciata nei pressi del villaggio di Longyearbyen, nelle isole Svalbard, un arcipelago a circa mille chilometri nord dalle coste norvegesi e a circa 1120 chilometri dal Polo Nord. Il permafrost e la roccia faranno sì che anche senza elettricità il materiale genetico conservato nel caveau rimarrà congelato e protetto.

    La costruzione di questo deposito mondiale è stata finanziata dal governo norvegese. Secondo il Fondo mondiale per la diversità delle coltivazioni* la banca è una componente essenziale di un sistema globale razionale e sicuro per conservare la diversità di tutte le coltivazioni. Il Fondo assiste i paesi in via di sviluppo a preparare, imballare e trasportare le loro sementi al caveau artico.

    La banca genetica di Svalbard riceverà, nell’ambito dell’accordo del Trattato sulla Biodiversità, circa 200.000 sementi, ma la sua capacità complessiva è di 4.5 milioni di campioni, equivalenti a circa 2 miliardi di semi.

    Al riparo da minacce e sconvolgimenti

    "Il pool genetico mondiale contenuto nei semi è essenziale per incrementare la produttività delle colture, mitigare gli stress ambientali come il cambiamento climatico, la diffusione di malattie e parassiti, ed assicurare una base di risorse genetiche per il futuro. La diversità della produzione, contenuta nella ricchezza delle sementi a livello mondiale è però costantemente minacciata dai disastri naturali e da quelli causati dall’uomo” ha affermato Diouf.

    È stato il Trattato internazionale sulle risorse fitogenetiche per l’alimentazione e l’agricoltura - un accordo giuridico internazionale per la salvaguardia e l’accesso alla diversità delle colture adottato dai Paesi membri della FAO - che ha promosso l’ istituzione della Banca Mondiale delle Sementi. Il Trattato è stato ratificato da 116 paesi per aprire la strada alla conservazione e all’uso sostenibile delle risorse fitogenetiche con una giusta ed equa condivisione dei benefici.

    “Le sementi sono veicoli di vita” ha dichiarato Diouf. Questa Banca mondiale assicurerà che sia disponibile la necessaria diversificazione genetica per affrontare le future sfide dell’agricoltura. Solo nei prossimi 25 anni la produzione di cereali dovrà aumentare di almeno un 50 per cento, ma questo incremento dovrà provenire dalla terra, dall'acqua e dalle altre risorse naturali già in uso.

    Il cambiamento climatico

    Il cambiamento climatico avrà un impatto profondo sull’agricoltura. “Un probabile aumento della temperatura media globale provocherà una riduzione importante della diversità biologica, inclusa la perdita delle risorse genetiche disponibili per la produzione agricola”, ha affermato il Direttore Generale della FAO.

    “Una maggiore frequenza di siccità da una parte e di alluvioni dall’altra inciderà molto negativamente sulla produzione locale, con un prevedibile calo della resa delle colture perfino con piccoli aumenti della temperatura globale, specialmente nelle regioni aride del sud del mondo che sono anche importanti centri di biodiversità. Potrebbe anche portare ad una riduzione delle terre agricole ed alla deforestazione. Si stima che nei paesi in via di sviluppo la deforestazione già oggi sia responsabile del 20 per cento delle emissioni di gas serra. Il cambiamento climatico in un prossimo futuro influirà in modo significativo sugli ecosistemi agricoli e sulle popolazioni che da esse dipendono”, ha aggiunto Diouf.


    *Organizzazione fondata nel 1992 da FAO, Biodiversity International e CGIAR per la conservazione e disponibilità della diversità delle colture per la sicurezza alimentare mondiale.
    [FAO]

    Una moltitudine di piante, tra cui molte conosciute e familiari sono a rischio o sotto osservazione: la palma da cocco, l'albero del pane, la cicerchia, la carota, la cassava, il banano, la melanzana, il sorgo, 80 specie da foraggio, il girasole, la patata dolce (patata rossa), la segale, il riso, il grano...

    [ndr. Questa è la parte finale più bella ]

    Questa banca mondiale assicurerà che sia disponibile la necessaria diversificazione genetica per affrontare le future sfide dell'agricoltura. Solo per quanto riguarda i cereali nei prossimi anni la produzione dovrà aumentare del 50% e per poter soddisfare questa crescita del fabbisogno mondiale servirà tanta energia, terra, acqua...e una grande varietà di sementi.

  2. #2
    L'avatar di Call
    Call non  è collegato Mr Universo
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    961

    Predefinito

    beh, è una notizia vecchia di 5 anni, io almeno lessi le prime idee su quasta banca 5 anni fà, ma il progetto è ancora più vecchio, credo di una decina di anni. E comunque questa banca è famosa solo per la sua posizione strategica, non dimentichiamo che le banche delle sementi ce ne sono tante altre e in tutto il mondo, ce n'è era una famosisima in italia, esite ancora, ma meno famosa perchè mi pare che a causa di alcuni imprevisti alcune sementi andarono perdute negli anni '80.

  3. #3
    L'avatar di GOLD'S GYM
    GOLD'S GYM non  è collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Jan 2004
    Località
    PL/WL
    Messaggi
    1,752

    Predefinito

    Io pensavo fosse un modo garbato per indicare la banca del "seme"....
    No Pain,No Gain

  4. #4
    L'avatar di SeNsHi
    SeNsHi non  è collegato MODERATORE
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Pescara
    Messaggi
    8,255

    Predefinito

    ammetto k anke io di primo acchitto ho avuto quell'idea...
    Nessun uomo ha il diritto di essere un dilettante in materia di preparazione fisica. E' una vergogna per un uomo invecchiare senza vedere la bellezza e la forza di cui il suo corpo è capace.

  5. #5
    L'avatar di GOLD'S GYM
    GOLD'S GYM non  è collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Jan 2004
    Località
    PL/WL
    Messaggi
    1,752

    Predefinito

    Dove non arriva uber,arriva dark ahahahaha
    No Pain,No Gain

  6. #6
    L'avatar di SeNsHi
    SeNsHi non  è collegato MODERATORE
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Pescara
    Messaggi
    8,255

    Predefinito

    ahahaahaah gold, va a cagher...
    Nessun uomo ha il diritto di essere un dilettante in materia di preparazione fisica. E' una vergogna per un uomo invecchiare senza vedere la bellezza e la forza di cui il suo corpo è capace.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Due parole . . .
Siamo nati nel 1999 sul Freeweb. Abbiamo avuto alti e bassi, ma come recita il motto No Pain, No Gain, ci siamo sempre rialzati. Abbiamo collaborato con quella che al tempo era superEva del gruppo Dada Spa con le nostre Guide al Bodybuilding e al Fitness, abbiamo avuto collaborazioni internazionali, ad esempio con la reginetta dell’Olympia Monica Brant, siamo stati uno dei primi forum italiani dedicati al bodybuilding , abbiamo inaugurato la fiera èFitness con gli amici Luigi Colbax e Vania Villa e molto altro . . . parafrasando un celebre motto . . . di ghisa sotto i ponti ne è passata! ma siamo ancora qui e ci resteremo per molto tempo ancora. Grazie per aver scelto BBHomePage.com
Unisciti a noi !
BBHomePage
Visita BBHomePage.com

Home