Eicos il Software per la Dieta a Zona
Scarica oggi Eicos e crea il tuo piano alimentare secondo i principi della Dieta a Zona.
Eicos è la soluzione ideale per provare tutti i benefici della Dieta a Zona del Dott. Barry Sears
Schede d'allenamento
Composizone nutrizionale degli alimenti
Indice Glicemico degli alimenti
Galleria Fotografica Professionisti
Invia una Cartolina

Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 31 a 36 di 36
Like Tree2Mi Piace

Discussione: Da HomeGym a Gym

  1. #31
    L'avatar di Pavilion
    Pavilion non  è collegato Banned
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Messaggi
    40

    Predefinito



    Ecco qui la scheda sistemata:


    A

    Squat 4x6
    Affondi 3x10
    Panca piana 4x6
    Croci ai cavi 3x12
    Military 4x8
    Alzate laterali 3x10
    Dip 4x10-2 = 4x8



    B
    Stacchi da terra 5x5
    Leg curl 4x8/12
    Trazioni supina 4x8-2 = 4x6
    Rematore bilanciere 4x6
    Tirate al mento 3x12
    Curl bilanciere scott 3x10

    Però avrei un dubbio... potrei aggiungere un'altro esercizio per le spalle? Mi sembra spoglia su questo muscolo...
    Magari qualche esercizio ai cavi, o alzate laterali, davanti. Anche per i trapezi, magari alzate al mento, che dite?
    Per quanto riguarda il fatto delle ripetizioni sui fondamentali e complementari ora mi sembra buona.
    Comunque squat fino all'ultimo mese (che non ho più fatto in quanto non riuscivo più da solo), facevo 35kg 3x8(non riderete per favore ), mentre stacco 50kg 4x6 (ma credo di poter fare di piu, facevo questo carico in quanto non avevo più ghisa da mettere), panca piana al momento credo 42kg.
    Grazie davvero dei consigli

    Oddio perdonatemi. Gli addominali :|

    P.S. in grassetto le modifiche che ho apportato


    Ultima modifica di Pavilion; 26-06-2015 alle 12:30 PM

  2. #32
    L'avatar di Pavilion
    Pavilion non  è collegato Banned
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Messaggi
    40

    Predefinito

    Upp.
    Ragazzi per quanto tempo la devo continuare questa scheda?

  3. #33
    Murphy non  è collegato Principiante
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Messaggi
    52

    Predefinito

    Da un articolo di Ironpaolo tempo fa...


    Questa è una delle domande della serie “si deve”. Il Dovere. Duty. Un obbligo. Oppure… la necessità di agire altrimenti catastrofi inenarrabili colpiranno il povero culturista. Sapete cosa succede se voi eseguite pedissequamente la solita scheda per 5 anni a questa parte^

    Non lo sapete?

    E allora…

    …. udite udite…

    Ta-tahhhh

    Non succede NULLA di catastrofico. Assolutamente nulla. Semplicemente, non otterrete un (beep).

    Ma tutto questo non avrà effetti negativi sulla vostra vita, vostra moglie non vi tradirà con il fruttivendolo, le vostre azioni non crolleranno in borsa, i vostri amici vi considereranno sempre come al solito.

    Questo come premessa: non dovete essere ansiosi. Se vi trovate bene con la scheda che fate, non dovete cambiarla perchè lo dice qualcuno. Non dovete ricercare l’ottimo assoluto, perchè non c’è. Viceversa, mi altero istantaneamente quando però c’è il classico tizio che dice che quello che fa lui è il massimo.

    Vedo molte persone eseguire la solita roba per anni, per poi cambiare di brutto, sterzare a 180°. E ottengono miglioramenti. Allora ecco la chiave! Invece di X è Y la pietra filosofale che trasforma il grasso in muscolo! E giù per altri 3 anni a fare la solita roba.

    Una percentuale di chi fa così cade vittima della “sindrome da rivelazione divina”. Erano nel buio a fare il 4×10 e poi… la calda luce divina che riscalda i cuori e apre le menti. Con un sottofondo di canti gregoriani, un esercito di cherubini porta ai fortunati la scheda-che-funziona. Facendo capire ai tapini quanto prima avessero vissuto nel peccato.

    Questi tizi sono insopportabili come gli ex fumatori da 5 pacchetti che dopo fiammano tutti quelli che fumano. Marò che palle…

    Ma… sto divagando.

    Per capire quando “si deve” cambiare una scheda, “si deve” anche comprendere a che serve, una scheda. A che serve? Lo chiedo, provate a rispondervi. Se non lo sapete, perchè volete cambiarla? Non grugnite “a fare massa”.

    Ancora, cosa è una scheda di allenamento?

    Buttiamo lì un po’ di definizioni (le invento, non ci sono sui libri).

    Una “scheda di allenamento” è un modo per raggiungere di un obbiettivo. Datevi un obbiettivo quantificabile, impegnativo ma ragionevole e lottate per raggiungerlo.

    L’obbiettivo deve essere quantificabile, per questo “fare massa” non ha senso. Che so… salire di peso di 2Kg, incrementare lo squat di 10Kg, fare 8 ripetizioni invece di 5 nelle trazioni, avere gli addominali con le quadrettature visibili e così via. Quantificabile spannometricamente ma quantificabile.

    Ovviamente deve anche essere ragionevole: incrementare lo squat di 200Kg non è ragionevole anche se quantificabile. E deve essere impegnativo: incrementare lo squat di 500 grammi non lo è, a meno che non si tratti di un record del mondo di categoria.

    Per raggiungere l’obbiettivo che ci siamo posti noi utilizziamo la “scheda di allenamento”, cioè una scelta di esercizi, serie, ripetizioni, recuperi e quant’altro che permette di ottenere in un tempo prestabilito quanto ci siamo prefissi. La “scheda” è una specie di ricetta che vi spiega come e cosa dovete cucinare per ottenere il piatto prelibato che vi piace tanto.

    Notate la differenza con la visione normale da palestra: una scheda non è solo l’elenco di quello che va fatto. Una scheda ha una durata, una scadenza. Se entro X settimane (e lo stabilite voi) non ottenete quanto voluto, avete toppato.

    Così come una ricetta: non ci sono solo gli ingredienti con le quantità, ma c’è anche scritto cosa dovete fare nel tempo necessario a cucinare. Non esiste una ricetta in cui prendete tutti gli ingredienti, li sbattete in una pentola sul fuoco e tornate dopo 30’. Non funziona così.

    Come conseguenza di questa definizione, una scheda così impostata ha una progressione verso l’obbiettivo, cosa che normalmente non ritrovate. Per questo panca 3×10 è senza senso. Perchè oggi faccio 3×10, ma fra 3 settimane?

    Perciò con queste premesse la risposta alla domanda è: “una scheda dura quanto basta per cogliere l’obbiettivo”.

    Nella pratica, il mio consiglio è di far durare una scheda per 3-4 settimane al massimo. Questo sia perchè quando diventerete “bravi” vi accorgerete che è impossibile tirare per più di questo periodo, sia perchè in questo modo in un anno voi avrete la possibilità di cogliere 10-12 obbiettivi.

    In questa ottica una “scheda” è un mesosiclo di allenamento. Mesocicli di 6 mesi hanno degli step intermedi o, semplicemente, sono meno performanti di quelli che durano 1 mese.

    Diffidate, perciò, delle schede che non hanno una progressione e non dichiarano un obbiettivo. Queste sono schede che funzionano nel Limbo, dove il tempo è un concetto opinabile. Solitamente queste schede che vi rifilano in palestra sembrano delle fotocopie delle fotocopie delle fotocopie di un fax fotocopiato. Guardate meglio. Potete sostituire il “sembrano” con un “sono”.

    Aggiungo qualcosa che non fa parte della domanda, ma ne è una conseguenza. Molti quando “finiscono la scheda” cambiano di brutto. Che so… passano dalla panca alle parallele. Ciò non è ottimale, anche se il miglioramento c’è.

    Il cambiamento porta sempre ad un miglioramento perchè interrompe la stagnazione e sottopone l’organismo a stimoli nuovi. Solo la nuova voglia di allenarsi è un booster pazzesco…

    Il problema è che un cambiamento radicale impedisce di avvantaggiarsi dei benefici del ciclo appena finito. Se voi siete migliorati nella panca piana, perchè passare alle parallele quando sarebbe meglio la panca inclinata? Oppure c’è chi passa dallo stacco alla pressa quando dovrebbe inserire, che so… lo stacco sui rialzi. Ci deve, cioè, essere una continuità negli stimoli anche se variate. In questo modo l’adattamento è migliore proprio perchè vengono sfruttate le abilità acquisite.

    Cio comporta che i cicli di forza, di massa e di definizione siano uniti fra loro in maniera dolce, cercando di mantenere parte delle qualità dei cicli precedenti. Questa, alla lunga, è una strategia vincente.

  4. #34
    L'avatar di Pavilion
    Pavilion non  è collegato Banned
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Messaggi
    40

    Predefinito

    Quindi da quanto ho capito inizialmente devo pormi degli obiettivi, come esempio di aumentare 10kg nello squat, dopo di che se entro queste 4 settimane non riesco vuol dire che ho sbagliato qualcosa io nell allenarmi o la scheda. E se ci riesco vuol dire che devo passare a dei livelli piu alti

  5. #35
    L'avatar di Pavilion
    Pavilion non  è collegato Banned
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Messaggi
    40

    Predefinito

    Upp

  6. #36
    Murphy non  è collegato Principiante
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Messaggi
    52

    Predefinito

    Si, però l'obbiettivo non deve essere ovviamente irraggiungibile. Se ti alleni, mangi, riposi, ecc... bene e la scheda è adatta al tuo obbiettivo è conseguente che raggiungersi questo obbiettivo.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Due parole . . .
Siamo nati nel 1999 sul Freeweb. Abbiamo avuto alti e bassi, ma come recita il motto No Pain, No Gain, ci siamo sempre rialzati. Abbiamo collaborato con quella che al tempo era superEva del gruppo Dada Spa con le nostre Guide al Bodybuilding e al Fitness, abbiamo avuto collaborazioni internazionali, ad esempio con la reginetta dell’Olympia Monica Brant, siamo stati uno dei primi forum italiani dedicati al bodybuilding , abbiamo inaugurato la fiera èFitness con gli amici Luigi Colbax e Vania Villa e molto altro . . . parafrasando un celebre motto . . . di ghisa sotto i ponti ne è passata! ma siamo ancora qui e ci resteremo per molto tempo ancora. Grazie per aver scelto BBHomePage.com
Unisciti a noi !
BBHomePage
Visita BBHomePage.com

Home