Eicos il Software per la Dieta a Zona
Scarica oggi Eicos e crea il tuo piano alimentare secondo i principi della Dieta a Zona.
Eicos è la soluzione ideale per provare tutti i benefici della Dieta a Zona del Dott. Barry Sears
Schede d'allenamento
Composizone nutrizionale degli alimenti
Indice Glicemico degli alimenti
Galleria Fotografica Professionisti
Invia una Cartolina

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 16

Discussione: Tapis roulant: tendinite!

  1. #1
    L'avatar di Cellone
    Cellone non  è collegato Principiante
    Data Registrazione
    Jan 2004
    Messaggi
    73

    Infelice Tapis roulant: tendinite!



    ciao,
    il mio problema è il seguente.
    sto seguendo un allenamento per definizione in previsione del regionale che farò il 24 aprile. l'allenamento è pesante ma è ok, solo che adesso lo chiudo con una sessione di cardio. faccio 30 min di tappeto camminando in salita.

    il mio problema è che ho sempre fatto poco lavoro aerobico e dopo 10 minuti ha cominciato a bruciarmi la parte anteriore sotto il ginocchio (precisamente il tibiale anteriore)...

    sono riuscito a portare a termine altri 10 min con gran dolore fino ai 20 minuti.. dopo aver finito nel giro di qualche min è tornato tutto a posto.

    Ora essendo la mia prima sessione penso e spero che sia solo una questione di allenamento e dovrebbe andarmi via nel giro di poco..

    ma si tratta di tendinite? mi succedeva anche in passato quando cercavo di fare della corsa, sempre su tappeto.

  2. #2
    L'avatar di EXTREME
    EXTREME non  è collegato Principiante
    Data Registrazione
    Feb 2004
    Località
    180 cm * 82 kg
    Messaggi
    68

    Predefinito

    E' una cosa piuttosto comune quando non si e' pratici dell' allenamento aerobico , inizialmente prova a regolare l' inclinazione del tapis roulant piu' bassa ed incrementala gradualmente , un poco di stretching alla fine di ogni seduta dovrebbe velocizzare il tuo adattamento .
    Io ho trovato l' inclinazione migliore per me in questo modo , infatti adesso la regolo sempre sul 12 .

  3. #3
    Fbi
    Fbi non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Dec 2003
    Messaggi
    388

    Predefinito

    Ciao, ti riporto la mia esperienza. E' da poco che ho ricominciato a fare aerobica. Quando la facevo, facevo solo ed esclusivamente cyclette. Ho avuto dei buoni risultati in passato, ma solo cyclette. Forse per indigestione, quindi, quest'anno ho deciso di dedicarmi alla camminata veloce sul tappetino. Innanzi tutto non cammino in salita (perche' sono tutti ossessionati dal camminare in salita?), ma con pendenza zero e la velocita' la tengo sui 6,0/6,3 km/h, controllando di tanto in tanto le pulsazioni. Durante le prime 3/4 sessioni e' successo anche a me di sentire dei dolori atroci al tibiale e al polpaccio, penso che siano gli stessi che provi tu, da quello che hai descritto. Questi dolori cominciavano dopo circa 5 minuti di attivita' e diventavano insopportabili dopo 10. Pertanto durante le prime sessioni interrompevo dopo 10 minuti, facevo cyclette per altri 10, continuavo sul tappetino per 10, facevo gli utlimi 10 alla cyclette (vedio mio diario). Dopo 4 sessioni fatte in questa maniera, sono riuscito a modificare la sessione cosi': ho aumentato il tappetino a 15, poi 15 cyclette e poi 10 tappetino. Insomma, aumentando in maniera graduale e sopportando i dolori, adesso riesco a fare tutti i 40 minuti sul tappetino. Non credo si tratti di tendinite, e' solo questione di allenamento. Inoltre ho notato che quando proprio i dolori diventano insopportabili con la camminata, aumentando un pochino la velocita (diciamo dai 6,0 ai 6,5) e facendo una corsetta al posto della camminata, essi vengono meno, poi si puo' tornare a camminare. Infatti l'ultima volta ho alternato i 40 minuti in questa maniera: 5 camminata (6,0 velocita'), 5 corsetta (6,5 velocita'), 5 camminata, 5 corsetta... Ah, penso che anche le scarpe abbiano la loro importanza, io ad esempio sto usando delle scarpe schifosissime e penso che queste influiscano negativamente.

    Ciao

    Fbi

  4. #4
    L'avatar di EXTREME
    EXTREME non  è collegato Principiante
    Data Registrazione
    Feb 2004
    Località
    180 cm * 82 kg
    Messaggi
    68

    Predefinito

    il dolore al tibiale anteriore e' dovuto al fatto che '' la cosa ove il muscolo e' contenuto '' ( che non mi ricordo come si chiama ) e' piu' stretta della dimensione del muscolo e qundo questo viene fatto lavorare per un periodo lungo si infiamma , okkio allora a non aggravare la situazione , vacci molto piano e cerca di non '' sopportare '' troppo dolore , usa ghiaccio ................................

  5. #5
    L'avatar di Cellone
    Cellone non  è collegato Principiante
    Data Registrazione
    Jan 2004
    Messaggi
    73

    Predefinito

    ok grazie ragazzi.. ora sono un pochino più tranquillo sapendo che è una cosa abbastanza comune a chi non è molto allenato.

    seguirò i vostri consigli..

  6. #6
    L'avatar di diste18
    diste18 non  è collegato Mr Universo
    Data Registrazione
    Jul 2003
    Messaggi
    610

    Predefinito

    anche a me succedeva quando facevo aerobica, a me venivo se facevo il tapir roulant correndo.
    mentre se lo facevo camminando anche in salita non veniva, cmq io come tendini soffro abbastanza , quando ho iniziato palestra la prima volta dopo 2 settimane ho dovuto smettere perchè avevo le braccia completamente immobilizate.

  7. #7
    L'avatar di frank leone
    frank leone non  è collegato lo specialista
    Data Registrazione
    Dec 2002
    Località
    Deathvalley
    Messaggi
    1,332

    Predefinito

    Giusto quello che ti è stato detto...
    Potrebbe essere un problema di appoggio del piede, quando è un po' che non corri e quindi non sei più abituato, può capitare ad esempio perchè hai una gamba più corta o i piedi pronati...POi dopo un po' cmq dovrebbe passare

  8. #8
    L'avatar di Gio
    Gio
    Gio non  è collegato Arnold Schwarzenegger
    Data Registrazione
    Dec 2002
    Località
    60-90-60
    Messaggi
    2,579

    Predefinito

    Prova a fare un 5-10 minuti con la borsa dell'acqua calda sulla zona prima di iniziare, e ghiaccio per sfiammare.....cmq dovresti individuare la causa....a volte possono essere anche le scarpe a dare questo tipo di problemi.

  9. #9
    Jarod non  è collegato Mr Universo
    Data Registrazione
    Oct 2003
    Messaggi
    776

    Bomba aggiungo

    Originally posted by Cellone
    sono riuscito a portare a termine altri 10 min con gran dolore fino ai 20 minuti......
    Ora essendo la mia prima sessione .....

    Che essendo la prima sessione...come dire...forse sei partito a RAZZO


    Magari prossima vola prati tipo prima sessione 5 seconda 10 terza 15 ...ecc....


    Ciao, Jarod
    Peace & Pump

    J a r o d

  10. #10
    L'avatar di Cellone
    Cellone non  è collegato Principiante
    Data Registrazione
    Jan 2004
    Messaggi
    73

    Predefinito

    Ieri sera ho fatto 20 minuti ma vi posso dire che fino ai 15 era tutto ok.. poi ha cominciato il dolore e ho provato a:

    - aumentare la velocità... risultato: peggio!

    - diminuire l'inclinazione... risultato: meglio!

    - diminuire la velocità... risultato: molto meglio!!

    in sostanza ho notato che inclinandolo molto meno della prima volta il dolore si è manifestato dopo e non così forte...
    .. e poi secondo me era perchè era la seconda sessione.


    Stasera ci sarà la terza.. e andrà meglio ne sono certo!

  11. #11
    CAP
    CAP non  è collegato Mr Olympia
    Data Registrazione
    Mar 2003
    Messaggi
    1,314

    Predefinito

    una cosa è certa, l'attività aerobica fatta sul tappeto non è proprio il massimo per tendini ed articolazioni.....§88 ...molto meglio superfici piu' "morbide" come ad esempio terra o un bel prato....

  12. #12
    Fbi
    Fbi non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Dec 2003
    Messaggi
    388

    Predefinito

    Originally posted by Cellone

    - aumentare la velocità... risultato: peggio!

    - diminuire l'inclinazione... risultato: meglio!

    - diminuire la velocità... risultato: molto meglio!!
    Non ci si dovrebbe preoccupare di quanta pendenza impostare o quanto andare veloci quando si fa attivita' aerobica mirata per bruciare il grasso. L'importante e' tenere i battiti cardiaci entro un determinato range, range che varia in base all'eta' e al livello di allenamento. Al di sotto di questo range l'allenamento e' insufficiente, al di sopra diventa anaerobico (anche se i confini non sono poi cosi' netti). Pertanto se un atleta riesce a raggiungere il proprio range aerobico con una camminata spedita e una pendenza zero, che motivi avrebbe di aumentare tali parametri col solo risultato di compromettere l'allenamento, il rischio di infortunarsi e via dicendo? Per esperienza personale ho visto che con una camminata veloce, intorno ai 6,3 km/h, oppure una leggera corsetta, diciamo a 6,5/6,7 km/h, e pendenza zero si riesce benissimo a raggiungere il range aerobico. Per questo motivo io non capisco quelli che saltano sul tappetino e come prima cosa regolano la pendenza e poi si sforzano di correre al posto di camminare. Perche'?

    Fbi
    Ultima modifica di Fbi; 26-02-2004 alle 05:17 PM

  13. #13
    L'avatar di Cellone
    Cellone non  è collegato Principiante
    Data Registrazione
    Jan 2004
    Messaggi
    73

    Predefinito

    guarda sinceramente non so cosa dirti.. so per certo ciò che dici, riguardo al range di battiti cardiaci da tenere per fare un allenamento aerobico,... nel mio caso devo stare sui 135.

    In ogni caso io dopo un allenamento coi pesi abbastanza aerobico di 90 minuti mi dedico ad una camminata spedita in salita sui 5,5 km/h con una leggera pendenza.. e dopo qualche minuto sono già nel mio range che tengo costante per la sessione.. il fatto di diminuire la velocità e la pendenza l'ho fatto solo sotto consiglio dei post precedenti per diminuire il bruciore al tibiale anteriore.. e in effetti ha funzionato!

  14. #14
    Fbi
    Fbi non  è collegato Mr Italia
    Data Registrazione
    Dec 2003
    Messaggi
    388

    Predefinito

    Scusa l'insistenza, ma hai detto che vai a 5,5 e leggera pendenza. Hai mai provato con pendenza zero e velocita' 5,7/6,0? Ti dico questo perche' se c'e' pendenza, devi piegare di piu' il piede verso la tibia col risultato di sforzare di piu' il muscolo tibiale (lo stesso movimento di quando si lascia l'acceleratore mentre si guida per intendersi). E' una cosa minima, lo so, ma sulla lunga distanza puo' influire negativamente.

    Fbi

  15. #15
    L'avatar di Cellone
    Cellone non  è collegato Principiante
    Data Registrazione
    Jan 2004
    Messaggi
    73

    Predefinito

    No ancora no, ma penso che dovrei alzare un pò di piu la velocità per rimanere nel range.. cmq sta passando man mano il dolore.. penso sia solo una questione di allenamento.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Due parole . . .
Siamo nati nel 1999 sul Freeweb. Abbiamo avuto alti e bassi, ma come recita il motto No Pain, No Gain, ci siamo sempre rialzati. Abbiamo collaborato con quella che al tempo era superEva del gruppo Dada Spa con le nostre Guide al Bodybuilding e al Fitness, abbiamo avuto collaborazioni internazionali, ad esempio con la reginetta dell’Olympia Monica Brant, siamo stati uno dei primi forum italiani dedicati al bodybuilding , abbiamo inaugurato la fiera èFitness con gli amici Luigi Colbax e Vania Villa e molto altro . . . parafrasando un celebre motto . . . di ghisa sotto i ponti ne è passata! ma siamo ancora qui e ci resteremo per molto tempo ancora. Grazie per aver scelto BBHomePage.com
Unisciti a noi !
BBHomePage
Visita BBHomePage.com

Home